13:07 18 Aprile 2019
Bandiera Kosovo

Gli USA si sono resi conto che i diritti dei serbi in Kosovo sono violati

© Sputnik . Alexey Vitvitsky
Mondo
URL abbreviato
71010

Nel rapporto annuale del dipartimento di Stato americano sui diritti umani, presentato dal Segretario di Stato Mike Pompeo il 13 marzo, gli americani hanno ammesso che i diritti della popolazione serba sono sistematicamente violati in Kosovo Il giornalista kosovaro Zivojin Rakocevic ha dichiarato a Sputnik questo rapporto conferma che gli albanesi del Kosovo non rispettano i diritti umani dei serbi.

"Gli americani hanno riconosciuto l'indipendenza del Kosovo perché temevano che gli albanesi potessero scatenare il caos. Ora questo caos è legalizzato ed è diventato parte del sistema", ha detto Rakochevich.

Egli ha ricordato che dagli insediamenti del Kosovo, da dove furono espulsi i serbi, per decenni si è affermato l'inesistenza di conflitti interetnici. Nelle loro relazioni, la parte occidentale della comunità internazionale presenta questo come un progresso, basato sulla logica di "Nessun serbo, nessun problema".

L'ex vice primo ministro del Kosovo Ramos Haradinaj, dopo il discorso di Pompeo, ha dichiarato che finalmente le cose stanno iniziando ad essere chiamate con il loro nome.

"Il rapporto del dipartimento di stato americano alla fine ha evidenziato i veri problemi in questo settore e ha presentato la realtà con cui abbiamo effettivamente a che fare. Spero che questo rapporto influenzi i rappresentanti della comunità internazionale in Kosovo e li costringa a fare di più per risolvere la situazione ed esercitare maggiore influenza sulle istituzioni del Kosovo, affinché svolgano il loro lavoro in conformità con la legge", ha spiegato.

Correlati:

Il Kosovo si aspetta il riconoscimento dell'indipendenza da 19 paesi quest’anno
Serbia promette “reazione chiara” ad eventuale intervento militare nel Kosovo
Presidente Serbia: se la NATO non difenderà i serbi in Kosovo lo faranno altri
Tags:
Diritti umani, violazione, Mike Pompeo, Kosovo, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik