21:40 21 Maggio 2019
Ebrei ortodossi

Antisemitismo, negli ultimi 20 anni 400.000 ebrei hanno lasciato l'Europa

© AFP 2019 / Stefan Rousseau
Mondo
URL abbreviato
891

Negli ultimi vent'anni la crescita dell'antisemitismo ha costretto quattrocentomila ebrei a lasciare l'Europa. Lo ha dichiarato oggi in un'intervista a Sputnik il presidente del Consiglio dei rabbini europei Pinchas Goldschmidt.

"Ora le autorità europee si stanno occupando del problema basandosi sui dati statistici. Tuttavia, credo che la questione principale sia la diminuzione del numero di ebrei che vivono in Europa. Negli ultimi 20 anni, il loro numero è diminuito da 2 a 1,6 milioni: 400.000 ebrei hanno deciso di lasciare l'Europa. Questo è un dato di fatto", ha detto Goldschmidt.

La maggior parte degli ebrei lascia l'Europa per gli Stati Uniti e Israele. Adesso, secondo il rabbino, il compito principale della comunità in ogni paese è "stare in contatto con le autorità, parlare loro dei problemi della sicurezza e spronarli a fermare la propaganda antisemita".

"Il problema è che molti leader europei dicono di non volere la fuga degli ebrei dall'Europa, ma in realtà non fanno nulla per impedirlo", ha sottolineato Goldschmidt.

Correlati:

Marcia contro antisemitismo a Parigi
Conte: solidarietà a Francia, un dovere combattere antisemitismo
Ungheria: premier Orban, lotta ad antisemitismo questione chiave in elezioni europee
Tags:
antisemitismo, fuga, ebrei, Europa
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik