04:11 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
607
Seguici su

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha condannato i disordini di ieri, secondo lui, i manifestanti hanno intenzione di “distruggere la Repubblica".

"Quello che è successo lungo gli Champs Elysees non può più essere chiamato manifestazione. Sono persone che vogliono distruggere la Repubblica e sono coinvolti tutti quelli che erano lì", ha scritto su Twitter.

​Il leader francese ha anche sottolineato la necessità di “soluzioni forti” affinché questo non si verifichi più. Ieri a Parigi è avvenuta la 18esima manifestazione del movimento gilet gialli, a cui hanno partecipato più di settemila persone.

Secondo il ministro degli interni francese Christophe Castaner, circa mille di loro sono stati "aggressivi e avevano l’obiettivo di distruggere".

I manifestanti hanno provocato le forze dell'ordine e violato l'ordine della manifestazione, i poliziotti sono stati costretti ad usare ripetutamente gas lacrimogeni, fumogeni e gettiti d’acqua. Secondo la BFMTV, alcuni manifestanti hanno incendiato l'edificio della banca Tarneaud, situato al primo piano di un condominio vicino agli Champs Elysees.

I manifestanti hanno anche distrutto negozi sulla strada centrale di Parigi, in particolare la boutique Hugo Boss.

Le grandi proteste dei gilet gialli sono iniziate in Francia a metà novembre dello scorso anno contro l’aumento della tassa sul carburante e dei prezzi della benzina. Le autorità del paese hanno annunciato misure, che avrebbe dovuto calmare la situazione ma per lo scontento sociale i membri del movimento continuano a scendere in piazza.

Spesso, le azioni dei gilet gialli sono accompagnate da disordini e scontri con la polizia. Secondo i sondaggi, più della metà dei francesi sostiene la cessazione delle azioni del movimento.

Correlati:

A Parigi scontri tra gilet gialli e polizia
Francia: Bernini (FI), da gilet gialli atti eversivi, Di Maio chieda scusa
Il Movimento 5 Stelle condanna le violenze dei gilet gialli
Tags:
Polizia, Manifestanti, gilet gialli, disordini, Emmanuel Macron
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook