17:01 25 Maggio 2019
I testimoni dell’attacco terroristico in Nuova Zelanda

Facebook cancella in 24 ore 1,5 milioni di video dell’attacco alla moschea neozelandese 

© REUTERS / SNPA/Martin Hunter
Mondo
URL abbreviato
105

Facebook ha cancellato 1,5 milioni di video dell’attacco neozelandese a Christchurch, si legge in un comunicato della rappresentante della società in Nuova Zelanda, Mia Garlic.

"Nelle prime 24 ore abbiamo rimosso 1,5 milioni di video dell’attacco in tutto il mondo, 1,2 milioni di vedeo sono stati bloccati durante il download", ha detto Garlic in un comunicato stampa pubblicato su Twitter.

Ha aggiunto che Facebook continua a lavorare giorno e notte per rimuovere il contenuto dai social network, tra cui versioni modificate di questo video, in cui non si mostrano scene di violenza.

Venerdì in due moschee di Christchurch si è verificato un attentato a seguito del quale, secondo gli ultimi dati della polizia, sono morte 50 persone, altri 50 sono stati colpiti.

Il primo ministro della Nuova Zelanda Jacinda Ardern lo ha definito un attentato terroristico. Un uomo, di 28 anni, Brenton Tarrant, è stato accusato di omicidio, sabato il tribunale ha esteso la sua detenzione fino al 5 aprile.

Correlati:

Facebook, Twitter e YouTube rimuovono i video dell'attacco terroristico in Nuova Zelanda 
Nuova Zelanda, polizia chiude ospedale di Hastings per questioni di sicurezza
Nuova Zelanda, non confondiamo follia e terrorismo
Tags:
Terrorismo, Video, Facebook, Nuova Zelanda, Attentati
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik