18:03 25 Maggio 2019
La polizia vista al luogo della sparatoria nella mosche Al Noor a Christchurch, Nuova Zelanda

Facebook, Twitter e YouTube rimuovono i video dell'attacco terroristico in Nuova Zelanda 

© AP Photo / Mark Baker
Mondo
URL abbreviato
0 02

I video dell’attentato della moschea in Nuova Zelanda sono stati rimossi dal social network Facebook, riferisce l’emittente CNN citando una rappresentante di Facebook in Nuova Zelanda, Mia Garlik.

"La polizia ci ha avvisato del video su Facebook poco dopo che era stato caricato e abbiamo immediatamente cancellato gli account dell’attentatore da Facebook e Instagram, e rimosso il video" ha detto.

Secondo la CNN, Twitter ha cancellato gli account e sta prendendo le misure adeguate per eliminare il video dell’attacco terroristico. Secondo il portavoce di Google, sono già state prese misure per rimuovere il video "scioccante" da YouTube.

In precedenza, la polizia della Nuova Zelanda ha chiesto agli utenti di Internet di non distribuire il video dell’attentatore Brenton Tarrant, che è stato accusato dell’attacco nella moschea a Christchurch nella provincia di Canterbury.

Oggi uomini armati hanno fatto irruzione nella moschea di Al-Nur e Lynwood Christchurch, dove c’erano centinaia di persone, e hanno iniziato a sparare. Nell'attacco sono morte, secondo i dati più recenti, 49 persone, decine di feriti sono stati portati in ospedale.

Correlati:

Attacco alle moschee in Nuova Zelanda
Un testimone racconta dell’attacco terroristico in Nuova Zelanda
Nuova Zelanda, Mattarella: siamo di fronte a un bivio tra la violenza e la pace
Tags:
Nuova Zelanda, Terrorismo, Attentato, Polizia, Media, social network, sociale
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik