Widgets Magazine
09:37 21 Luglio 2019
NATO

NATO esorta la Russia a rispettare i trattati INF e CFE

© REUTERS / Ints Kalnins
Mondo
URL abbreviato
6115

La NATO invita Mosca a tornare a rispettare il trattato sull'eliminazione dei missili a medio e a corto raggio (Trattato INF), il quale è stato abbandonato dagli Stati Uniti. L'Alleanza ha inoltre invitato la Russia a rispettare le disposizioni del trattato sulle forze armate convenzionali in Europa (Trattato CFE). Allo stesso tempo, i paesi della NATO non hanno ratificato la versione adattata del secondo documento.

Il rapporto annuale del Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg sulle attività dell'Alleanza, pubblicato giovedì 14 marzo, invita la Russia a tornare all'attuazione del Trattato INF "senza indugio e in una chiave verificabile", riferisce il fatto quotidiano. Secondo l'alleanza, il ruolo del Trattato CFE viene minato dalla "lunga inadempienza da parte della Russia".

Il 2 febbraio, Washington ha iniziato la procedura di uscita dal trattato INF, accusando Mosca di non aver rispettato i punti del documento a causa del missile russo 9M729. Il ministero della Difesa russo ha negato le accuse, dimostrando un missile a un briefing per procuratori militari stranieri a gennaio. Tuttavia, i rappresentanti degli Stati Uniti e di molti paesi occidentali non hanno partecipato all'evento.

Il 4 marzo, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto che sospende l'attuazione dell'INF. Allo stesso tempo, Mosca ha ripetutamente notato la disponibilità a nuove iniziative di controllo degli armamenti, se sviluppate tenendo conto degli interessi di tutti i partecipanti.

Correlati:

Mosca pronta a discutere con NATO un nuovo trattato CFE
La NATO si è svegliata e rivaluta la potenza militare della Russia
USA testeranno missili vietati dal Trattato INF
Tags:
Jens Stoltenberg, Trattato CFE, Trattato Inf, Trattato INF, NATO, NATO
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik