07:40 25 Maggio 2019
Il Papa Francesco tiene la messa di Pasqua alla Cattedrale di San Pietro in Vaticano.

In Australia il cardinale Pell è stato condannato a sei anni per abuso su minori

© Sputnik . Giampiero Sposito
Mondo
URL abbreviato
22

La corte australiana ha condannato il cardinale George Pell, ex prefetto vaticano della Segreteria per l'economia, a sei anni di reclusione. L’accusa è di abuso sessuale su due minori di 13 anni del coro della chiesa, i fatti risalgono al 1996, riferisce il canale tv SBS.

Secondo il canale, il giudice Peter Kidd ha emesso una sentenza nel tribunale distrettuale di Melbourne, prendendo in considerazione l'età di Pell, che ha 77 anni, la gravità del crimine e la pubblicità del fatto. È stato condannato a sei anni di reclusione, di questi tre anni e otto mesi saranno senza diritto di rilascio anticipato.

Il giudice Kidd ha detto di aver preso questa decisione a causa dell'età di Pell, per aumentare la probabilità che vivrà "gli ultimi anni di vita nella società".

In precedenza, la giuria australiana ha riconosciuto il cardinale di 77 anni colpevole di molestie sessuali nei confronti di due coristi di 13 anni. I crimini sono stati commessi dal prelato nel 1996 quando era arcivescovo di Melbourne.

A febbraio, il capo ad interim del servizio stampa della Santa Sede, Alessandro Gizotti, ha dichiarato che Pell non è più il prefetto del Segretariato Vaticano per l'economia. Il mandato dura cinque anni ed è scaduto il 24 febbraio.

Il Cardinale Pell è stato considerato uno dei membri più influenti della Curia Romana. Nel conclave del 2013, quando il cardinale Jorge Mario Bergoglio è stato eletto papa e ha preso il nome di Francesco, Pell veniva considerato come uno dei più probabili candidati alla sede apostolica. Nel febbraio 2014 il pontefice lo nominò Prefetto della Segreteria per gli Affari economici, carica che ha il potere di autorizzare grandi riforme di tutto il sistema finanziario della Santa Sede. Nel mese di giugno del 2017, quando si è appreso che Pell era imputato alla corte di Melbourne, dove avrebbe dovuto rispondere alle accuse di crimini di natura sessuale, papa Francesco gli ha concesso un viaggio senza ritorno in Australia.

Correlati:

Papa: minori abusati ovunque, ma quelli in Chiesa sono mostruosi
Media: Cardinale Parolin va a Mosca per far riconciliare la Russia con l'Occidente
Esperto: perché il Vaticano ha mandato il Cardinale Parolin a Mosca
Tags:
pedofilia, Condanna, corteo, vaticano, Papa Francesco