07:15 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
230
Seguici su

Secondo l'assistente del commissario per le questioni doganali e di frontiera Andrew Meehan, il numero di migranti che hanno attraversato il confine meridionale degli Stati Uniti è aumentato di quasi il 31%.

In base ai dati presentati, solo a febbraio il numero di persone che ha oltrepassato il confine ha raggiunto circa 76mila persone. Sputnik ha discusso questo problema con l'agente federale del Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti e autore del libro "Americano orgoglioso: migrante, soldato ed agente" (Proud American: The Migrant, Soldier, & Agent) Sergio A. Tinoco.

76mila persone è un gran numero! Come mai i dati sono così tanto cresciuti?

— E' un enorme dilemma. I numeri sono cresciuti per le falle della nostra legislazione in materia di immigrazione. Abbiamo il diritto di tenere in stato di fermo le famiglie ed i minori non accompagnati per non più di 20-22 giorni. Quindi se le persone adulte fermate non hanno precedenti penali, non possiamo espellerli, soprattutto se non vengono dal Messico, ma da altri stati, come il Guatemala, l'Honduras, etc.

Queste persone sanno che possono essere arrestate e gli agenti che pattugliano le frontiere le arrestano, ma sanno che verranno rimesse in libertà in 22 giorni. Possiamo trattenere queste persone se abbiamo posto nei centri d'accoglienza; tuttavia, se non ci sono posti, vengono rilasciati non appena passano il controllo di frontiera.

Se tutti sanno che esistono queste scappatoie, perché nessuno fa niente?

— Questa è un'ottima domanda. Il Congresso è stato invitato a risolvere questo problema negli ultimi trent'anni. La polizia di frontiera ha ripetutamente sostenuto che il muro che c'è funziona, pertanto chiedono di costruirlo. Inoltre chiediamo che oltre alla costruzione del muro si ponga rimedio alle falle del sistema.

Quindi pensa che la costruzione del muro al confine e il miglioramento delle leggi migratorie possano ridurre significativamente il flusso di migranti?

— Esattamente. In passato solo con le barriere e le recinzioni al confine coadiuvate dalla tecnologia, nonché con un numero maggiore di agenti sul campo, era possibile ridurre il numero di migranti di oltre il 96%; e in alcune aree, come la California e l'Arizona, anche del 100%. Pertanto se si eliminano le falle nel sistema immigratorio nazionale oltre al muro lungo il confine il risultato sarà ancora migliore.

Tags:
politica interna, Migranti, Immigrazione, Confine, muro, Congresso USA, Messico, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook