Widgets Magazine
11:09 22 Agosto 2019
Orologio

Dal 2021 i Paesi UE potrebbero dire addio all'ora legale e solare

CC BY 2.0 / Scott Akerman / New Watch
Mondo
URL abbreviato
390

Il Parlamento europeo ha sostenuto la proposta dello scorso anno della Commissione Europea, secondo cui dal 2021 non si sposteranno più le lancette dell'orologio ogni sei mesi per passare dall'ora legale a quella solare e viceversa, riporta EuroPulse.

Secondo un sondaggio commissionato dalla Commissione Europea, oltre l'80% degli europei non vuole che cambi l'orario nel corso dell'anno. Si riteneva che il cambio dell'ora in estate e in inverno riducesse i consumi elettrici. Ma secondo uno studio commissionato dal Parlamento europeo nel 2017, i risparmi variano solo dallo 0,5% al 2,5%. Allo stesso tempo nei giorni in cui si spostano le lancette, le persone accusano malesseri e ci sono più incidenti sulle strade del solito.

Per prendere adottare una decisione definitiva sulla questione dell'ora legale, occorre l'approvazione degli Stati membri dell'UE a livello nazionale. Si prevede che le autorità dei Paesi della UE affronteranno la questione quest'anno. In questo caso dal 2021 nell'Unione Europea non si cambierà più l'orario.

Quest'anno il passaggio dall'ora solare a legale è previsto nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo.

Dal 2014 in Russia non si spostano le lancette dell'orologio: il paese ha optato per "orario solare permanente".

Tags:
Società, ora solare, ora legale, Europarlamento, Unione Europea, Commissione Europea, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik