Widgets Magazine
08:46 23 Settembre 2019
Controlli di sicurezza all'aeroporto Sheremetyevo di Mosca

Mina nel bagaglio di un funzionario USA, il dipartimento di stato commenta l'episodio

© Sputnik . Maksim Blinov
Mondo
URL abbreviato
7011
Seguici su

La mina, trovata ieri all'aeroporto di Mosca nel bagalio di un funzionario dell'ambasciata statunitense, non rappresentava alcun pericolo. Lo ha dichiarato oggi a Sputnik un portavoce del dipartimento di stato degli Stati Uniti.

"La situazione è stata risolta e alla persona è stato permesso di lasciare la Russia dopo la rimozione dell'oggetto dal suo bagaglio", ha detto la fonte.

Ieri mattina all'aeroporto internazionale di Mosca Sheremetyevo il personale di sicurezza ha scoperto la presenza di una mina nel bagaglio di un dipendente dell'ambasciata statunitense. L'ordigno era munito di detonatore ma non conteneva esplosivo, anche se ne sono state trovate tracce al suo interno.

Il ministero degli esteri russo ha spiegato che il funzionario americano, legato alle forze armate statunitensi, avrebbe acquistato la mina inerte "per la sua collezione personale". Dopo il fermo in aeroporto, il funzionario americano è stato agevolato a prendere un altro volo per gli Stati Uniti, ma ha dovuto rinunciare alla sua mina.

Il ministero ha definito l'episodio un tentativo di organizzare una provocazione.    

Correlati:

Dipendente dell'Ambasciata USA cerca di portare a Sheremetyevo una mina senza fusibile
Crimea commenta legge USA per vietare riconoscimento sovranità russa
USA, varato disegno di legge per vietare il riconoscimento della Crimea russa
Tags:
Aeroporto, Sicurezza, ambasciata, mina, Dipartimento di Stato USA, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik