Widgets Magazine
06:49 18 Agosto 2019
La bandiera giapponese

In Giappone, i residenti hanno iniziato a combattere contro i turisti 

© Sputnik . Natalia Seliverstova
Mondo
URL abbreviato
15320

Sempre più strutture turistiche in Giappone si rifiutano di accettare gruppi di viaggiatori stranieri a causa delle loro cattive maniere e comportamenti disgustosi, riferisce Asahi Shimbun.

Ad esempio, il tempio di Nanzoin a Sasaguri nella prefettura di Fukuoka, famoso per il grande Buddha disteso, ha pubblicato un annuncio in 12 lingue, sulle pareti e alla vicina stazione, in cui è descritto come un importante luogo di preghiera e dice che i viaggiatori stranieri in esso non sono benvenuti.

Secondo il 65enne Hayashi, capo sacerdote, il problema è iniziato circa dieci anni fa, quando ogni giorno al tempio arrivavano 20-30 autobus carichi di turisti.

L'afflusso di ospiti ha cambiato drasticamente l'atmosfera di Nanzoin. Alcuni visitatori fanno rumore, altri tuffi in acqua alle cascate, dove si studia il buddismo. Un turista è anche salito sul tetto dell'edificio del tempio.

Nonostante i sacerdoti abbiano avvertito i turisti maleducati, il loro cattivo comportamento non è cambiato, e il tempio è stato abbandonato dai giapponesi credenti. Nel maggio 2016, Nanzoin ha deciso di smettere di accettare gruppi stranieri. Tuttavia, i viaggiatori individuali nelle pareti del tempio sono ancora in attesa.

Il proprietario di un pub di 45 anni a Kyoto ha detto che è preoccupato per i turisti dall'estero perché portano il cibo acquistato nei mini market, usano piatti come posacenere o scaricano cenere sul pavimento. Il giapponese dice agli ospiti che il suo pub è completamente prenotato.

"Voglio che Kyoto smetta di fare campagne pubblicitarie per i turisti stranieri", ha detto.

Il tempio di Yatsushiro nella prefettura di Kumamoto, nel mese di agosto 2017 ha temporaneamente smesso di ricevere gli ospiti nei giorni di scalo delle navi da crociera nel vicino porto, il cui numero è notevolmente aumentato. Alcuni dei suoi visitatori tradizionali si sono lamentati, "non vogliono dare un tributo" a un luogo così rumoroso. Il governo della città di Yatsushiro ha incoraggiato il tempio ad aprire le sue porte. Il Comune ha deciso di scrivere avvisi che richiedono ai turisti di rispettare le regole locali. Grazie a questi sforzi, il tempio nel gennaio 2018 ha ricominciato a prendere passeggeri delle navi da crociera.

Il governo del Giappone mira ad aumentare il numero di turisti stranieri entro il 2020 puntando a 40 milioni di persone. Takao Ikado, professore di gestione del turismo dell’università di Takasaki, ha detto che i governi centrali e locali del Giappone dovrebbe informare i turisti sulle regole che devono essere rispettate nel paese, come la pulizia e il silenzio in alcune circostanze.

Correlati:

Diplomazia russa chiede al Giappone di chiarire il termine "occupazione illegale"
Capo diplomazia russa fa il punto sui negoziati per il trattato di pace con il Giappone
Giappone, polizia ha registrato 9.040 reati informatici nel 2018
Tags:
stranieri, regole, Comportamento, turisti, Giappone
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik