20:14 20 Aprile 2019
L'impianto petrolifero di Al Sharara, Libia (foto d'archivio)

Libia: ambasciatori Italia, Francia, Gb e Usa accolgono riapertura Sharara

© REUTERS / Ismail Zitouny
Mondo
URL abbreviato
0 20

La compagnia petrolifera libica National Oil Corporation (Noc) ha deciso di rimuovere lo stato di forza maggiore dall’impianto petrolifero di al Sharara.

Gli ambasciatori di Italia, Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti hanno accolto con favore la decisione della compagnia petrolifera libica National Oil Corporation (Noc) di rimuovere lo stato di forza maggiore dall’impianto petrolifero di al Sharara, nel sud della Libia.

Secondo quanto riportano i media libici, in una nota gli ambasciatori dei quattro paesi Occidentali hanno lodato il lavoro della missione Onu in Libia (Unsmil) e del suo inviato, Ghassan Salamé, per il rafforzamento della sicurezza che ha consentito alla Noc di riprendere le attività nel sito petrolifero.

La nota, diffusa dall’ambasciata statunitense a Tripoli, sostiene la necessità di lasciare che le risorse petrolifere siano sotto la tutela della compagnia petrolifera nazionale e il controllo del governo di Accordo nazionale solamente in base a quanto previsto dalle risoluzioni del Servizio di sicurezza delle Nazioni Unite. 

Fonte: Agenzia Nova

Correlati:

Ministro degli Esteri della Libia: diremo no alla base americana
Ragusa, colpita rete Italia-Malta-Libia veicoli commerciali rubati
Libano, Hezbollah intende rafforzarsi nonostante le sanzioni
Tags:
Petrolio, Ambasciatore, USA, Gran Bretagna, Francia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik