02:42 17 Giugno 2019
Bandiera Israele

L'Università ebraica di Gerusalemme presenta manoscritti sconosciuti di Albert Einstein 

© Foto : Pixabay
Mondo
URL abbreviato
212

Tra i documenti ci sono calcoli matematici, spiegazioni alla teoria del campo unificato e una lettera a suo figlio.

Più di un centinaio di manoscritti di Albert Einstein (1879-1955), la maggior parte dei quali in precedenza non erano noti ai ricercatori, sono stati presentati all’Università ebraica di Gerusalemme. Tra di essi ci sono calcoli matematici del grande scienziato, documenti sulla teoria del campo unificato, sul quale ha lavorato a lungo, e anche la sua lettera al figlio, Hans Albert, in cui esprime la preoccupazione per il futuro dell'Europa in relazione all'avvento dei nazisti al potere in Germania.

"Con ansia leggo che in Svizzera nasce una sorta di movimento provocato dai banditi tedeschi. Ma credo che anche in Germania la situazione stia cominciando a cambiare. Speriamo che, prima di tutto, non arriverà una nuova guerra in Europa. Il resto dell'Europa sta iniziando finalmente a prendere questo sul serio, soprattutto gli inglesi. Se avessero risolto questo problema con tutta la potenza un anno e mezzo fa, sarebbe stato meglio e più facile", scriveva Einstein al figlio in Svizzera nel 1935. Nel 1933, dopo l'avvento del potere in Germania di Adolf Hitler, Einstein rifiutò la cittadinanza del paese e si trasferì negli Stati Uniti.

Tra gli altri documenti c’è una raccolta di 84 fogli scritti a mano di matematica, relativi al periodo che va dal 1944 al 1948, e anche un manoscritto inedito sulle spiegazioni ad un articolo sulla teoria del campo unificato, che Einstein ha presentato all'Accademia delle scienze di Prussia nel 1930.

"Questo articolo è stato uno dei tanti tentativi di Einstein di unire le forze della natura in un'unica teoria. Ha dedicato a questi sforzi gli ultimi trent'anni della sua vita" ha detto il servizio stampa dell'università ebraica.

Einstein è uno dei padri fondatori di questo istituto di istruzione superiore. Ha lasciato in eredità all'Università ebraica i suoi scritti scientifici. Per la loro conservazione sono stati creati gli archivi di Einstein dell'Università ebraica, sono circa 80mila documenti, tra cui manoscritti, corrispondenza, foto, diplomi e medaglie del grande scienziato.

Correlati:

Procuratore Generale Israele intende accusare di corruzione Netanyahu
Israele accusa ONU di mentire sulle morti dei palestinesi
USA influenzano negativamente la normalizzazione dei rapporti tra Israele e Palestina
Tags:
Scoperta, Albert Einstein, documenti, teoria, ebrei, Universo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik