02:03 06 Dicembre 2019
Boeing P-8A Poseidon

Avvistati aerei spia vicino frontiere russe

© Foto : Public domain
Mondo
URL abbreviato
4336
Seguici su

Aerei americani hanno condotto ricognizioni lungo i confini russi nel Baltico e lungo la costa del Mar Nero, risulta dai dati del sito di monitoraggio Planeradar.

Secondo il portale, questo pomeriggio un aereo di pattuglia anti-sottomarino Boeing P-8A Poseidon è decollato da una base aerea italiana, ha sorvolato lo spazio aereo bulgaro e ha iniziato ad fare ricognizioni lungo la costa russa del Mar Nero a ovest della Crimea.

All'incirca nello stesso momento, un aereo di sorveglianza elettronica americano Boeing RC-135V è decollato da una base aerea britannica, e poche ore dopo ha iniziato un volo di ricognizione vicino al confine della regione di Kaliningrad.

​Di recente, aerei da ricognizione stranieri, in particolare quelli americani, hanno cominciato ad apparire sempre più frequentemente vicino ai confini russi.

Nell'ultimo anno, le unità dell'aviazione russa hanno individuato e scortato più di 9800 velivoli. Circa tremila di questi sono velivoli da combattimento stranieri, mentre più di mille sono velivoli da ricognizione.

Il ministero della Difesa russo ha messo in guardia gli Stati Uniti contro tali operazioni, ma il Pentagono si è rifiutato di smettere.

Correlati:

Aereo USAF conduce ricognizione al largo della costa russa del Mar Nero
Aereo militare USA in missione di ricognizione presso le coste della Crimea
Drone USA conduce ricognizione lungo le coste della Crimea
Tags:
Aeronautica, aerei, Ricognizione, Il Ministero della Difesa, Pentagono, Mar Baltico, Crimea, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik