18:25 19 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
233
Seguici su

Il trattato New START deve essere rinnovato, in quanto gli Stati Uniti sono vulnerabili ai missili russi. Lo riferisce oggi RT, citando il comandate delle forze strategiche statunitensi, generale John Heyten.

Heyten ha sottolineato che le più grandi minacce sono rappresentate dai nuovi missili cruiser ipersonici e dal drone sottomarino Poseidon.

"Negli ultimi dieci anni queste armi, che possono cambiare direzione in qualsiasi momento, mi hanno inquietato e saranno un problema per noi. Posso assicurare che oggi il paese è al sicuro, ma sono preoccupato per le persone che mi sostituiranno in futuro", ha detto Heyten. Parlando ai senatori delle peculiarità dei missili russi, egli ha affermato che i sistemi di difesa americani sono in grado di rivelare questi missili, ma fino ad un certo punto perché "poi spariscono e non li vediamo fino al momento dell'impatto".

Il generale ha anche invitato il senato ad aumentare le spese per la modernizzazione della "triade nucleare", che comprende bombardieri strategici, sistemi missilistici terrestri e sottomarini.

Nel suo messaggio all'assemblea federale dello scorso anno, il presidente russo Vladimir Putin ha presentato il nuovo drone sottomarino Poseidon. Questo dispositivo, ha raccontato il presidente, è in grado di muoversi a una profondità molto grande e a distanza intercontinentale a una velocità che era un multiplo della velocità dei sottomarini e dei siluri più moderni. Putin ha aggiunto che tali droni possono essere dotati sia di armi convenzionali che di armi nucleari, che consentiranno loro di colpire una varietà di bersagli, compresi gruppi di portaerei, fortificazioni costiere e infrastrutture.

Il New STrategic Arms Reduction Treaty, o New START, è un trattato sulla riduzione delle armi nucleari firmato da Stati Uniti e Russia a Praga l'8 aprile 2010. Secondo il documento, il numero di testate nucleari deve essere ridotto a 1550 unità, i missili balistici intercontinentali, i missili balistici su sottomarini e bombardieri pesanti a 700, i lanciatori schierati e non dispiegati a 800. Questo obiettivo doveva essere raggiunto da entrambe le parti il ​​5 febbraio 2018. Il trattato scadrà nel 2021.    

Correlati:

Esperto: sistema d’arma russo Poseidon mina il piano dello scudo missilistico USA
Ministero Difesa russo pubblica primo video test del Poseidon
Fonte: Poseidon in grado di aggirare sistemi di difesa del nemico
Tags:
trattato New START, p-8a "poseidon", drone, Armi nucleari, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook