11:18 26 Maggio 2019
Costruzione Nord Stream 2

Gazprom: la direttiva UE quasi non interesserà il Nord Stream 2

© Foto: Nord Stream 2
Mondo
URL abbreviato
0 50

Le modifiche alla direttiva riguarderanno solo una piccola parte del Nord Stream 2, ha detto il capo della Gazprom export Elena Burmistrova.

"Stiamo parlando di un piccolo tratto di territorio, meno di 20 chilometri", ha sottolineato.

Tuttavia, secondo lei, è prematuro valutare l'impatto sul progetto della modifica riguardo la direttiva sul gas, poiché nel mese di marzo, si terrà la riunione del consiglio per trasporto di telecomunicazioni ed energia, a seguito del quale si possono apportare ulteriori modifiche.

Il contenuto degli emendamenti

Nel mese di novembre 2017, la Commissione europea ha proposto di apportare modifiche alla direttiva sul gas UE. Il loro obiettivo è fare in modo che certe norme della legislazione energetica possano essere applicate a tutti i gasdotti sul territorio dell'Unione Europea, che vanno o arrivano da paesi terzi.

Tali norme includono, in particolare, la fissazione non discriminatoria delle tariffe per il pompaggio di gas, l'accesso dei paesi terzi al transito, la divisione per le vendite e trasporto di gas. Ora queste norme non si applicano alle aree marine per i gasdotti.

In primis gli emendamenti avrebbero colpito il North Stream 2.

Tuttavia si propone di concedere esenzioni per i nuovi regolamenti a diversi schemi delle linee guida, che si prevedono di applicare alle strutture entro il termine di scadenza. Esse sono relative a ogni gasdotto sia nuovo che già esistente, vengono inclusi i tubi che sono stati completati prima dell'entrata in vigore delle nuove regole, ha riferito la rappresentante, e che non ha escluso che l'entrata in vigore delle nuove regole sia possibile a giugno.

North Stream 2

La costruzione del gasdotto suggerisce che i due tubi di gas con una potenza totale di 55 miliardi di metri cubi all'anno, dalla costa della Russia arrivino attraverso il mar Baltico, in Germania. Il permesso è già stato rilasciato da Germania, Finlandia e Svezia, si attende la Danimarca.

Contro il Nord stream 2 si sono opposti, in primo luogo, l'Ucraina, che teme di perdere i redditi dal transito del gas russo, e gli USA, che promuovono piani ambiziosi per l'esportazione il gas di scisto in Europa.

Inoltre, la Lettonia, la Lituania e la Polonia, insieme, hanno dichiarato che non approvano la realizzazione del progetto; i loro leader sono sicuri che sia politico. La Russia ha ripetutamente invitato a non percepire il gasdotto come uno strumento di influenza. Secondo Vladimir Putin, Mosca si riferisce al progetto esclusivamente in maniera economica.

Correlati:

Germania, ministro economia: il Nord Stream 2 stabilizzerà le forniture di gas all'Europa
USA e Polonia confermano opposizione a Nord Stream 2
SZ: Parigi sostiene modifiche a direttiva UE sul gas e su Nord Stream 2
Tags:
decisione, Nord Stream 2, gasdotto Nord Stream 2, Costruzione Nord Stream 2, Europarlamento, nord stream 2 AG, Unione Europea, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik