08:31 20 Maggio 2019
RT

Facebook ha sbloccato le pagine di RT

RT
Mondo
URL abbreviato
0 21

Facebook ha sbloccato pagina dei quattro progetti indipendenti di Maffick Media, obbligandoli a rispettare alcune condizioni che non si applicano ad altri account, rende noto RT.

Secondo il canale, gli amministratori delle pagine devono pubblicare le informazioni sulla loro gestione e finanziamento. InTheNow, Soapbox, back Then E Waste-Ed su Facebook sono stati ripristinati lunedì sera.

"Siamo obbligati ad aggiornare la nostra sezione delle informazioni come nessuna altra pagina è tenuta a fare. Saremo i primi. Mi sembra che si potrebbe dire che stiamo facendo la storia di Facebook o siamo vittime di eclatanti doppi standard. Cercheremo di mantenere un atteggiamento positivo", ha commentato l'amministratore di Maffick Media, Anissa Naui, sulla sua pagina Facebook.

Il blocco degli account

Facebook ha recentemente bloccato le pagine di In the Now, Soapbox, Waste-Ed e Backthen del gruppo giornalistico indipendente Maffick Media, in parte di proprietà dell'agenzia Ruptly, che fa parte di RT.

I progetti pubblicano video di storia, notizie, problemi sociali e ambiente.

Facebook non ha avvisato Maffick Media del blocco e non ha spiegato le ragioni di esso. In seguito il servizio stampa del social network ha detto a Ria Novosti che le pagine devono avere informazioni sulla proprietà del progetto di RT.

La redattrice capo del canale televisivo RT, Margarita Simonyan, ha definito il blocco una chiara opposizione geopolitica. Il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov ha espresso la speranza che le pagine potessero funzionare di nuovo.

È interessante notare che gli account sono stati bloccati per diverse ore dopo la diffusione di informazioni sulla CNN che "esponevano" il legame di questi progetti con RT. La CNN diceva che "chi guarda questi video, non è consapevole che sono finanziati da denaro russo". Il canale ha iniziato a preparare il materiale dopo aver ricevuto informazioni dal centro di analisi German Marshall Fund.

Il Fondo Marshall, riconosciuto in Russia, è un'organizzazione americana finanziata dal governo degli Stati Uniti (USAID e il Dipartimento di Stato), dal Ministero degli Esteri tedesco, dalla Nato, dalle società di difesa degli Stati Uniti e da altre organizzazioni.

Correlati:

In Venezuela ferita giornalista di RT presso il confine con la Colombia
L’intelligence tedesca teme influenza Sputnik e RT nelle prossime elezioni
Ambasciatore russo in Francia spiega perché Parigi attacca Sputnik e RT
Tags:
Guerra, campagna mediatica, Guerra mediatica, blocco, CNN, Facebook, RT, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik