21:13 21 Maggio 2019
Polizia russa

Russia, genitori si coalizzano e puniscono il bullo della scuola

© Sputnik . Ilya Pitalev
Mondo
URL abbreviato
2110

La polizia di Primorsk ha avviato un’indagine per la punizione di un dodicenne in una scuola di Bolshoy Kamen, organizzata dai genitori degli studenti da egli bullizzati per anni.

Secondo i media locali, per due anni e mezzo il ragazzo avrebbe deriso e picchiato i compagni. Uno di loro avrebbe addirittura rotto la milza. I genitori delle vittime hanno quindi deciso di farsi giustizia da soli e vendicare i propri figli. In gruppo si sono recati a scuola, hanno preso il bullo, lo hanno portato nel bagno e gli hanno infilato la testa nella tazza.

La sezione regionale del ministero dell'interno afferma di aver ricevuto una denuncia contro un adulto che avrebbe causato danni alla salute dello studente. Successivamente, i genitori hanno sporto altre denunce alla polizia.

"Gli ispettori giovanili hanno intervistato testimoni oculari e personale scolastico, condotto conversazioni preventive con studenti e rappresentanti legali", aggiungono i media.

Una perizia legale è stata ordinata dagli inquirenti per determinare la gravità del danno alla salute del bullo.La procura regionale e il dipartimento per l'educazione e la scienza hanno avviato i controlli del caso.

Stando ai media, uno dei genitori-giustizieri potrebbe rischiare fino a otto anni di carcere.    

Correlati:

Putin annuncia minaccia teorica di disconnessione della Russia da internet
Duma definisce sanzioni UE contro la Russia senza prospettiva
La Russia ha consegnato medicinali e attrezzature mediche al Venezuela
Tags:
Punizione, bullo, bullismo, scuola, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik