08:44 22 Novembre 2019
Forze Democratiche Siriane (SDF)

Opposizione siriana: lasciare contingente militare internazionale per combattere ISIS

© REUTERS / Rodi Said
Mondo
URL abbreviato
508
Seguici su

Il comandante delle forze armate della coalizione Mazlum Kobani ha inoltre auspicato che gli Stati Uniti fermino l'attuazione del piano per il ritiro completo delle proprie truppe dal territorio siriano.

Mazlum Kobani, il comandante delle "Forze Democratiche Siriane" (SDS), gruppo dell'opposizione siriana sostenuto dagli Stati Uniti e dai Paesi occidentali, ha chiesto di lasciare circa 1000-1500 uomini di un contingente militare internazionale in Siria per contribuire alla lotta contro quel che resta dello Stato Islamico. Come riportato dalla Reuters, Kobani ha inoltre auspicato che gli Stati Uniti fermino l'attuazione del piano per il ritiro completo delle proprie truppe dal territorio siriano.

"Vorremmo avere copertura aerea, supporto aereo e forze terrestri per coordinarci", ha detto Kobani ad un piccolo gruppo di giornalisti dopo colloqui con i soldati americani presso una base aerea nella Siria nord-orientale.

Secondo quanto riferito dal comandante dell'opposizione siriana filo-occidentale, si è discusso del possibile sostegno delle truppe francesi e britanniche in Siria. Inoltre ha fatto sapere di voler che resti in Siria almeno un "piccolo contingente di truppe americane".

Secondo la Reuters, il comandante del comando centrale degli Stati Uniti (CENTCOM), il generale Joseph Votel, dopo aver incontrato Kobani ha detto di eseguire gli ordini del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sul ritiro completo delle truppe americane.

"Comprendiamo certamente che vorrebbero che facessimo questo, ma naturalmente non è la strada che percorriamo in questo particolare momento", l'agenzia riporta le parole di Votel.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Occidente, Terrorismo, Opposizione siriana, crisi in Siria, ISIS, Coalizione USA anti ISIS, FOrze democratiche siriane, SDF, USA, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik