08:32 25 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
7011
Seguici su

Un velivolo dell'aviazione militare statunitense ha compiuto una missione di ricognizione presso le coste della Crimea. E' stato segnalato dalla risorsa di monitoraggio PlaneRadar.

L'aereo di ricognizione radio RC-135V con il numero di coda 64-14846 e il segnale di chiamata MITE21 alle 6.35 dell'orario italiano è decollato dalla base aerea di Souda Bay in Grecia. Alle 6.45 è entrato nello spazio aereo del Mar Nero per poi proseguire il volo di ricognizione vicino le coste della Crimea.

L'aereo ha sorvolato diverse volte i confini della penisola, per poi tornare nella base. La missione in prossimità della Crimea dell'RC-135V è durata circa tre ore.

​Di recente l'attività degli aerei da ricognizione stranieri, in particolare americani, è aumentata a ridosso dei confini della Russia. Alla fine della scorsa settimana due aerei militari statunitensi sono stati immediatamente avvistati vicino alla penisola di Crimea: l'aereo di ricognizione radio RC-135V e il drone RQ-4B-30 Global Hawk. Inoltre presso la regione di Kaliningrad è stato notato l'aereo spia svedese GIV SP.

Nell'ultimo anno le forze aerospaziali russe hanno individuato e monitorato più di 980mila aerei. Circa 3mila sono aerei da guerra stranieri, di cui più di mille sono velivoli da ricognizione.

In precedenza il ministero della Difesa russo ha richiamato l'attenzione sull'intensificazione delle operazioni di intelligence vicino ai confini. Il dicastero militare russo ha invitato Washington a rinunciare a queste operazioni, ma il Pentagono ha respinto l'offerta.

Correlati:

Crimea dice basta ai voli degli aerei spia USA
Crimea reagisce a proposta di Berlino su invio ispettori europei nello Stretto di Kerch
Drone USA conduce ricognizione lungo le coste della Crimea
Aereo spia USA conduce ricognizione in Crimea e nell’oblast di Kaliningrad
Tags:
Spionaggio, Difesa, Sicurezza, esercito USA, Aviazione, USA, Russia, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook