Widgets Magazine
11:18 22 Agosto 2019
La bandiera della Cina

Politburo: la Cina è contro il doppio standard della politica internazionale

© AP Photo / Eugene Hoshiko
Mondo
URL abbreviato
0 140

Il governo cinese è decisamente contro la politica del doppio standard e continuerà a difendere i principi di regolarizzazione dei problemi regionali e globali attraverso meccanismi multilaterali di equa cooperazione internazionale.

Lo ha detto oggi il membro del Politburo del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, il capo dell'ufficio della Commissione del Comitato Centrale per gli Affari Esteri Yan Zsiechi.

"Le norme fondamentali, in base alle quali si formano le relazioni internazionali, tengono conto dei principi e dello statuto delle Nazioni Unite, e devono essere mantenute. Il diritto internazionale deve essere uguale per tutti i paesi. È necessario rinunciare alla politica dei due pesi e due misure unilaterali nel diritto internazionale", ha detto, parlando alla conferenza di Monaco sulla sicurezza.

Secondo il rappresentante cinese, la cooperazione tra i diversi stati deve essere effettuata esclusivamente su un piano di parità reciprocamente vantaggioso. Egli ha anche sottolineato che tali principi di interazione, con successo, sono rafforzati grazie ai formati di cooperazione multilaterale, come quelli tra paesi BRICS e l'organizzazione per la cooperazione di Shanghai, attraverso la realizzazione di forum per rafforzare i contatti nello spazio eurasiatico.

"Il nostro mondo è a un bivio, è necessario fare una scelta importante tra una politica unilaterale o di meccanismi multilaterali di cooperazione, tra il confronto e il dialogo, tra l'isolazionismo e l'apertura", ha detto il membro del Politburo.

Correlati:

Guaidó annuncia tentativi di stabilire relazioni diplomatiche con Cina e Russia
Fatturato commerciale Russia e Cina cresce del 10,8%
USA: la corruzione in Europa centrale legata alla crescente influenza di Russia e Cina
Tags:
Norme morali, Diritto internazionale, Difesa, commercio, conferenza internazionale, BRICS, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik