Widgets Magazine
02:24 18 Luglio 2019
Anti-Brexit-Demo in London (Archivbild)

Sorella ex ministro Esteri Regno Unito si spoglia in diretta contro la Brexit

© Sputnik . Justin Griffiths-Williams
Mondo
URL abbreviato
203

La sorella dell'ex ministro degli Esteri britannico Boris Johnson, la giornalista Rachel Johnson, si è spogliata in diretta sul canale di Sky News mentre discuteva del ritiro del paese dall'Unione Europea (Brexit). Questo è riportato dal tabloid Mirror.

Johnson ha detto che "è difficile esprimere la propria opinione sulla Brexit ora". "Sembra che abbiamo raggiunto il punto di saturazione", ha osservato.

La sorella dell'ex ministro degli Esteri ha ricordato che un oppositore della Brexit, un'insegnante della Cambridge University, Victoria Bateman, ha trovato un "modo sorprendente" per farsi notare, è arrivata all'intervista nuda.

Johnson ha detto che ha deciso di seguire il suo esempio solo per assicurarsi che anche la sua opinione venga notata. In seguito la giornalista di 53 anni si è tolta la camicetta di seta. I co-presentatori della Johnson hanno accolto la sua azione con una risata, alcuni in studio sono arrossiti dall'imbarazzo.

Bateman è andata due volte in televisione nuda, protestando in questo modo contro l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea.

Boris Johnson ha diretto il Foreign Office britannico nel 2016-2018. Era uno dei più accesi sostenitori della Brexit.

All'inizio di febbraio, il primo ministro britannico Theresa May ha annunciato la sua intenzione di modificare i termini dell'accordo di uscita del Regno Unito con l'UE. Il capo del Consiglio europeo, Donald Tusk, in seguito ha affermato che coloro che hanno votato per la Brexit senza elaborare un piano su come realizzarlo con la minima perdita sono in attesa di andare in un girone speciale all'inferno.

Correlati:

Il parlamento britannico boccia tutti i nuovi emendamenti al documento Brexit
L'Irlanda è pronta ad aumentare commercio con la Russia dopo la Brexit
BREXIT: cosa fare con Irlanda?
Brexit, May: governo bisogno di più tempo per "completare" colloqui con Bruxelles
Tags:
Politica, Brexit, UE, il ministero degli Esteri, Boris Johnson, Theresa May, Donald Tusk, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik