02:09 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (444)
21431
Seguici su

Il presidente autoproclamato del Venezuela, Juan Guaidó, ha invitato l'esercito ad aprire opportunità di cambiamento nel paese e ha dato ai militari otto giorni per farlo.

"Si avvicina il 23 febbraio, signori delle forze armate, una data molto importante per la società venezuelana, non solo perché abbiamo l'opportunità di fermare una situazione di emergenza che sta uccidendo oggi direttamente e indirettamente, ma anche di aprire le porte al cambiamento in Venezuela. Avete otto giorni per schierarvi dalla parte della costituzione", ha detto Guaidó durante un discorso al forum" National Petroleum Industry: Strategy and Prospects".

In precedenza, Guaidó ha affermato che il 23 febbraio inizieranno le forniture di aiuti umanitari al Venezuela, che per arriveranno da Colombia e Brasile e che il governo di Nicolas  Maduro rifiuta categoricamente di autorizzare nel paese.

Secondo Guaidó, per combattere la povertà, dobbiamo porre fine all'usurpazione del potere, che egli ritiene essere condotta in Venezuela da Maduro. "Oggi, la costituzione viene violata da un piccolo gruppo di persone… La fine dell'usurpazione sarà la fine della povertà, della miseria, della corruzione… In modo che la PDVSA non sia mai più utilizzata (compagnia petrolifera) per controllare i cittadini. Le autorità hanno creato corruzione, povertà, fame, dittatura" ha detto il leader dell'opposizione. 

Tema:
La crisi politica in Venezuela (444)

Correlati:

Venezuela, Guaido spera nella consegna di aiuti umanitari già la prossima settimana
Venezuela, Guaido: Papa Francesco non prende in considerazione il governo Maduro
Ministro Difesa Venezuela accusa opposizione di sostenere ingerenza straniera
Ue-Usa, incontro tra Mogherini e Pompeo: focus su Venezuela
Tags:
politica interna, politica interna, Situazione in Venezuela, Pdvsa, Juan Guaidó, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook