22:55 22 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
153
Seguici su

Gli scienziati della Harvard Medical School (USA) hanno svelato il meccanismo di come il sonno influisca sulla riduzione del rischio di morte prematura. Si è scoperto che questo è dovuto allo sviluppo di molecole anti-infiammatorie, che in mancanza di sonno vengono a mancare. Questo è riportato in un comunicato stampa su EurekAlert!

Lo studio ha utilizzato topi geneticamente modificati inclini all'aterosclerosi. La metà degli animali è stata autorizzata a dormire normalmente e nell'altra metà gli scienziati hanno causato un disturbo del sonno. Nel tempo, quest'ultimo gruppo ha sviluppato un danno progressivo alle arterie, con un aumento del numero di placche nei vasi di un terzo rispetto al gruppo di controllo dei topi.

I roditori affetti da privazione del sonno avevano il doppio del numero di cellule direttamente coinvolte nello sviluppo di processi infiammatori. Inoltre, il loro corpo ha prodotto meno ormone oressina, che svolge un ruolo importante nella regolazione del sonno e del risveglio. In quei topi a cui sono state iniettate quantità addizionali di oressina, il danno ai vasi sanguigni è diminuito.

Correlati:

Poche ore di sonno aumentano la sensibilità al dolore
È possibile imparare nuove parole durante il sonno. Lo dicono gli scienziati
Scienziati russi scoprono nuove proprietà anti-cancro dell'ormone del sonno
Tags:
Ricerca, Ricerca scientifica, sonno, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook