02:55 14 Dicembre 2019
L'operazione Missilex 2017 realizzata dalla Marina militare brasiliana

“Investimenti nelle forze navali del Brasile non sono un lusso, ma una necessità”

© Foto : Tenente Rodrigo Andrade / Marinha do Brasil
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

La Marina brasiliana è nella fase finale dei negoziati per una gara d'appalto per l'acquisto di quattro corvette del progetto Tamandaré. Le navi faranno parte della flotta brasiliana e il loro costo ammonterà ad oltre 6 miliardi di real (1,7 miliardi di dollari).

Quattro compagnie, Águas Azuis, Damen Saab Tamandaré, FLV, Villegaignon, si sfideranno per l'appalto. Attualmente il Brasile ha tre navi di questo tipo: una di classe Barroso e due di classe Inhaúma.

In un commento per l'edizione brasiliana di Sputnik, l'analista militare brasiliano Pedro Paulo Rezende ha osservato che l'acquisto di nuove navi è dettato dalla necessità, perché la flotta brasiliana non è nelle migliori condizioni.

"La ragione principale degli investimenti è che l'intera flotta brasiliana, l'intero squadrone sta cadendo a pezzi. Queste 4 corvette di fatto sostituiranno 6 fregate di classe Niterói, 2 fregate di classe Dodsworth e 2 fregate Inyaum. In altre parole la durata di servizio di tutte queste navi che ho elencato è giunta al termine, alcune si trovano in condizioni critiche, ad esempio le navi di classe Inyaum. Pertanto, è estremamente necessario sostituire queste navi per la Marina brasiliana", ritiene l'esperto.

L'analista ha sottolineato che le forze navali servono per la protezione delle risorse naturali del Brasile, contrastare la pesca illegale e proteggere le piattaforme petrolifere, pertanto l'esborso di 6 miliardi di real per modernizzare la flotta è pienamente giustificato.

"Abbiamo scelto di acquistare mezzi più semplici e meno funzionali in qualità di misura urgente", ha concluso Resende.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Marina Militare, Brasile
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik