02:16 19 Febbraio 2019
Bucarest, Capitale della Romania

La Romania è contro il dispiegamento di missili nucleari in Europa

© Sputnik . Vitaly Sevelyev
Mondo
URL abbreviato
6131

Il ministro degli Esteri rumeno Theodore Meleshkanu si è detto contro il dispiegamento di missili nucleari in Europa dopo l'annuncio degli Stati Uniti e Russia sulla fine dell'INF.

"Se Mosca non vuole il dialogo, siamo costretti a trovare risposte proporzionate. Ma mettere armi nucleari in Europa sarebbe sicuramente una cattiva risposta. Non prevedo che accada in Romania" ha detto Meleshkanu in un'intervista con il giornale tedesco Welt.

Secondo lui, la Romania " è molto preoccupata" per il fatto che gli americani vogliano uscire dal trattato sui missili a medio e corto raggio, ma ci sono ancora sei mesi prima che l'annuncio entri in vigore. "Invito la Russia a fare di tutto per rispettare le regole del trattato per l'eliminazione dei missili a medio e corto raggio e salvare l'accordo" ha detto il ministro.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato in precedenza che Washington il 2 febbraio avrebbe iniziato la procedura di uscita dal Contratto per l'eliminazione dei missili a medio e corto raggio stipulato con la Russia. Il presidente russo, Vladimir Putin il 2 febbraio, ha detto che la Russia risponderà a specchio alla decisione degli Stati Uniti, ha detto che le proposte per il disarmo "rimangono sul tavolo e le porte sono aperte", ma ha chiesto di continuare a non avviare alcuna trattativa sulla questione.

Correlati:

Romania-Ue: Juncker, non esportare in Europa i conflitti interni
La Romania ospiterà un vertice informale sul futuro dell'Europa
Presidente della Moldavia ribadisce il no all'unificazione con la Romania
Tags:
base, missile, Missili, Trattato INF, Romania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik