Widgets Magazine
08:48 23 Agosto 2019
A Boeing 747 landing at Sheremetyevo Moscow Airport

Uomo d'affari estradato dall'Italia non si riconosce colpevole a Mosca

© Sputnik . Maxim Blinov
Mondo
URL abbreviato
122

L'imprenditore Ilya Sherman, estradato dall'Italia, non si è riconosciuto colpevole di appropriazione indebita dei terreni in periferia di Mosca del valore di 500 milioni di rubli. Lo riferisce la rappresentante del dipartimento investigativo principale della regione di Mosca Olga Vradiy.

"Sherman è stato interrogato come imputato, non ha riconosciuto la sua colpa, ha rifiutato di testimoniare", ha detto.

Sherman è accusato del crimine dell'Art.159 del codice penale della Federazione russa, cioè frode. Secondo gli inquirenti, dal 2010 al 2012 l'uomo d'affari ha fornito documenti falsi all'ufficio territoriale dell'agenzia federale di proprietà e gestione del registro russo di Mosca e ha acquisito il diritto di proprietà su due appezzamenti di terreno, di una superficie totale di 174,4 metri quadrati, nel villaggio di Romashkov Odinzovsky della zona.

"Entrambi i siti sono stati acquistati dallo stato per 39 mila rubli, anche se in realtà il costo totale era pari a più di 500 milioni di rubli" è stato riferito.

Sherman è fuggito, è stato dichiarato l'arresto in contumacia ed è cominciata la ricerca internazionale. L'8 febbraio è stato estradato dall'Italia. Uno dei partner di Sherman è già stato condannato e incarcerato, il resto dei partner sono ricercati a livello internazionale.

Correlati:

Duma: l'Italia sarà probabilmente la prima a eliminare le sanzioni contro Mosca
Condannati 2 militanti dell'ISIS dal tribunale di Mosca: preparavano attentati
Ministro dell’agricoltura Centinaio a Mosca dal 12 al 13 febbraio
Tags:
Arresti, arresti, Estradizione, arresti, tribunale, Mosca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik