02:45 26 Aprile 2019
Vacanze in Crimea

I sette peggiori compagni di viaggio per le tue vacanze

© Sputnik . Aleksey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
170

Gli esperti hanno identificato sette tipi di persone che non troverai piacevoli in viaggio, riferisce il sito studentesco Study International.

"Primadonna": è il primo tipo di compagno di viaggio che può rovinare una vacanza. Una caratteristica distintiva è che è abituato sempre al meglio. Non ha intenzione di andare con i mezzi pubblici, preferisce i taxi, e non cenerà da nessuna parte se non in un ristorante degno di post nei social network.

Il secondo tipo è il "compagno di viaggio super-coscienzioso". È sempre aggiornato su come raggiungere un luogo, in quanto deve andare a colpo sicuro, ma non tollera obiezioni e insiste sulla sua scelta sapiente del percorso.

"Piagnucolone": troverà sempre qualcosa di cui lamentarsi, saprà solo soffermarsi sui problemi, invece di risolverli.

Il riposo con "l'amante che si gode il momento" può trasformarsi in dubbio piacere. Tali turisti non si affrettano mai da nessuna parte, amano le escursioni lente e trasformano qualsiasi vacanza in una passeggiata a passo lento.Il quinto in questa lista è il "Narciso". In viaggio deve sempre scattare foto, e poi vedere quanti mi piace gli hanno dato sui social.

In viaggio accanto a "un amante del nervosismo" sembrerà che i pericoli sono in agguato ad ogni passo, si può essere in ritardo per l'aereo, ci si può perdere o perdere soldi. Dopo una tale vacanza, potrebbe essere necessaria un'altra.

"Il taccagno" si comporta in modo che nessuno sappia che è in vacanza con gli amici. Tali compagni di viaggio possono confondere il loro comportamento al mercato o a una fiera. Spesso possono rubare un asciugamano da un albergo o riempire un sacchetto di biscotti gratuiti.

Correlati:

Le vacanze sono finite!
Vacanze in URSS
Vacanze in Russia
Vacanze di Natale col brivido: la minaccia di ISIS in Europa secondo Washington
Tags:
vacanze, Ricerca scientifica, scoperta, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik