14:16 19 Aprile 2019
German Foreing Minister Heiko Maas addresses the media during a joint press conference with his counterpart from Hungary, Peter Szijjarto, as part of a meeting in Berlin, Germany, Tuesday, June 5, 2018

I critici occidentali della Russia sono degli ipocriti, dice il ministro ungherese

© AP Photo / Sina Schuldt
Mondo
URL abbreviato
0 140

Il ministro Peter Szijarto lo ha detto durante una conferenza stampa con il Segretario di Stato degli Stati Uniti Mike Pompeo, riferisce il canale Fox News.

Durante il suo discorso, Pompeo ha parlato di un significativo rafforzamento dell'influenza russa sulla scena internazionale, ha anche aggiunto che vuole dividere la solidarietà degli alleati. Inoltre, ha sottolineato che la parte russa "non condivide il desiderio di libertà".

"Non possiamo permettere a Putin di seminare divisione tra gli amici della NATO. L'Ungheria dalla sua storia ha imparato che la Russia non concederà mai libertà e sovranità dei paesi più piccoli" ha detto il segretario di stato USA.

In risposta a questa dichiarazione, Sijarto ha sottolineato che la cooperazione con Mosca non impedirà a Budapest di essere un alleato affidabile per gli Stati Uniti e NATO. Allo stesso tempo, ha citato esempi di ipocrisia dei paesi occidentali nei confronti della Russia.

"Per quanto riguarda la Russia, l'ho detto al Segretario di Stato, si tratta di una grande ipocrisia, del polically correct della scena politica europea. Non sono le aziende energetiche ungheresi o dell'Europa centrale coinvolte nel North Stream 2 con la Gazprom. Al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo come ospite principale non è stato chiamato il primo ministro dell'Ungheria, ma il presidente francese. E accanto a Putin sul palco non c'erano i capi delle compagnie energetiche ungheresi, ma i leader delle più grandi aziende occidentali", ha sottolineato il ministro.

Inoltre, il ministro degli Esteri ungherese ha invitato a valutare la portata del commercio dei paesi europei con la Russia, per assicurare che non è Budapest ad avere i più stretti legami con Mosca. "Guardate i dati commerciali tra i paesi europei occidentali e la Russia. Noi, diciamo così, siamo molto stanchi di essere descritti come se avessimo stretti legami con la Russia" ha detto.

Nel 2014, per il conflitto in Ucraina, l'Unione europea ha imposto sanzioni contro la Russia. Dopo di che, l'Occidente ha esteso più volte le misure restrittive, e ha anche imposto la loro rimozione con l'attuazione degli accordi di Minsk. Mosca ha risposto alle sanzioni alimentari con un embargo e ha avviato la sostituzione delle importazioni. La Russia ha ripetutamente sottolineato che non è un parte del conflitto interno ucraino o soggetto del Minsk 2, e l'introduzione di misure restrittive la ritiene controproducente.

Correlati:

Ungheria, premier Orban dice noi ai diktat USA per fare pressioni sulla Russia
Ministro Esteri Ungheria esorta UE a ripristinare commercio con Russia
Ucraina dichiara console d'Ungheria "persona non grata"
Tags:
Cooperazione con la Russia, Russia, commercio, Aziende europee, Europarlamento, Mike Pompeo, Peter Szijjarto, Ungheria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik