10:45 23 Aprile 2019
Orso polare

Ambientalisti svelano come fermare aggressioni orsi polari in arcipelago Novaya Zemlya

© Sputnik . Vera Kostamo
Mondo
URL abbreviato
231

L'eliminazione delle discariche vicino alle aree popolate e la creazione di nuove riserve di cibo lontano dai villaggi potrebbero contribuire a fronteggiare le aggressioni degli orsi polari nell'arcipelago della Novaya Zemlya, sostengono gli ambientalisti del WWF.

Nel fine settimana le autorità della regione di Arkhangelsk hanno deciso di introdurre lo stato di emergenza sul territorio dell'arcipelago della Novaya Zemlya per la concentrazione insolitamente grande di orsi polari attorno ai centri abitati. Nella zona del villaggio di Belushya Guba sono stati avvistati 52 orsi polari all'interno del territorio del centro abitato. Si registrano casi di comportamento aggressivo degli animali: attacchi contro persone e irruzioni in edifici residenziali ed uffici.

"Domani una task force di esperti, composta da professori e rappresentanti dell'authority per la protezione dell'Ambiente Rosprirodnadzor, dovrebbe recarsi nell'arcipelago della Novaya Zemlya: gli esperti dovranno valutare la situazione e sviluppare un piano per fermare gli attacchi degli orsi polari contro le persone", si legge in un comunicato del WWF.

Si osserva che una concentrazione tale di orsi polari nell'arcipelago della Novaya Zemlya è un caso unico, tuttavia conferma una tendenza: i contatti tra uomo e predatori nell'Artico sono sempre più frequenti. Secondo i biologi, la ragione principale delle incursioni più frequenti degli orsi è la riduzione dei ghiacci per i cambiamenti climatici, così come la presenza di discariche vicino i centri abitati, perché un orso polare riesce a sentire l'odore del cibo a diversi chilometri di distanza.

"Con così tanti orsi, i metodi abituali usati per spaventarli (proiettili di gomma, lanciarazzi, motoslitte) sono molto probabilmente inefficaci. Prima di tutto occorre eliminare le discariche perché attirano gli animali. Probabilmente è utile creare riserve di cibo lontano dai villaggi per allontanare l'attenzione degli orsi", affermano gli esperti.

Sottolineano l'inutilità e l'inammissibilità di abbattimenti di massa degli animali. In futuro, secondo il WWF, dopo che la principale minaccia sarà eliminata, bisogna creare pattuglie per monitorare gli orsi nei villaggi, come quelle operative in Chukotka e nel distretto autonomo di Nenets (Estremo Oriente Russo). In futuro i villaggi dovrebbero essere dotati di barriere e sistemi di videosorveglianza, hanno aggiunto al WWF. Tutte queste misure non sono nuove e vengono applicate con successo nei centri abitati artici in tutto il mondo.

Oggi Rosprirodnadzor aveva chiesto al ministero della Difesa e alle autorità regionali di elaborare proposte per rimuovere le discariche di rifiuti dall'arcipelago della Novaya Zemlya.

Correlati:

Russia, fermato cinese alla dogana con artigli di orso nascosti in pacchetto di sigarette
Russia, stato d’emergenza in Novaya Zemlya per un’invasione di orsi polari (FOTO E VIDEO)
Tags:
Animali, Scienza e Tecnica, Società, orso polare, WWF, Artico, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik