10:03 23 Aprile 2019
Gavin Williamson

Ministro della Difesa della Gran Bretagna: la Russia deve "pagare per le provocazioni"

© AP Photo / Karim Kadim
Mondo
URL abbreviato
17130

Il Regno Unito dopo la Brexit dovrebbe essere pronto ad aumentare la sua presenza globale e utilizzare una forza dura, e la Russia deve "pagare per le sua provocazioni", si legge in estratti dal discorso del ministro della Difesa del paese Gavin Williamson, a disposizione dell'agenzia Reuters.

"Brexit ci ha portato ad un grande momento nella nostra storia. Quando abbiamo bisogno di rafforzare la presenza globale, migliorare le armi letali e aumentare il loro peso", si legge nel testo, che il ministro leggerà lunedì a Londra.

Williamson dichiarerà anche che i confini tra la pace e la guerra sono "sfocati" e la Gran Bretagna e i suoi alleati dovrebbero essere pronti ad "applicare una forza dura per proteggere gli interessi". Il ministro celebrerà il forte legame militare tra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna e sosterrà l'invito del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ai paesi della NATO ad aumentare la spesa per la difesa, per affrontare meglio ciò che chiama "provocazione russa".

"Azioni simili dovrebbero avere un prezzo elevato per la Russia", afferma Williamson.

Il Regno Unito deve lasciare l'Unione Europea il 29 marzo, ma non esiste ancora un progetto di accordo sul "divorzio" ratificato. L'UE, dal canto suo, si rifiuta di rivedere il progetto di questo contratto. Vi è la possibilità di posticipare la data della Brexit.

Correlati:

“Dopo Brexit Londra si riprenderà ruolo di leader militare globale” - Gavin Williamson
Rabbia nei servizi segreti britannici dopo dichiarazioni russofobe del ministro Williamson
I sociologi hanno scoperto che più della metà degli inglesi vuole ritardare la Brexit
Tags:
brexit, Piano per la difesa, Brexit, dichiarazione, Gavin Williamson, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik