10:28 23 Aprile 2019
cervello

È possibile imparare nuove parole durante il sonno. Lo dicono gli scienziati

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
110

I ricercatori dell'università di Berna, in Svizzera, hanno dimostrato che è possibile apprendere nuove parole mentre si dorme. Lo riporta oggi il portale Medical News Today.

Durante lo studio, gli indicatori dell'attività cerebrale di 41 soggetti sono stati registrati utilizzando l'elettroencefalogramma. Mentre dormivano, tramite delle cuffie, ai volontari sono state fatte sentire delle parole nella loro lingua madre e delle pseudo-parole. Gli scienziati hanno preferito usare un linguaggio fittizio per l'esperimento, dal momento che la conoscenza delle lingue straniere avrebbe potuto influenzare l'esito della prova.

Una volta svegli, tutti i volontari hanno ricordato le pseudo-parole che avevano sentito mentre stavano dormendo, soprattutto, come notato i ricercatori, quelle che hanno ascoltato durante la fase di sonno profondo.

Il dottor Mark Zuste ha affermato che l'assimilazione di nuove parole coincide con l'attività dell'ippocampo, l'area del cervello coinvolta nel consolidamento della memoria, cioè la transizione della memoria a breve termine nella memoria a lungo termine.

"Queste strutture cerebrali sembrano formare memoria indipendentemente dallo stato di coscienza prevalente, l'inconscio durante il sonno profondo e il conscio durante la veglia", ha concluso Zuste.

Correlati:

Poche ore di sonno aumentano la sensibilità al dolore
Scienziati russi scoprono nuove proprietà anti-cancro dell'ormone del sonno
Scienziati italiani: come internet influenza la qualità del sonno
Tags:
ricerca scientifica, sonno, Svizzera
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik