Widgets Magazine
01:26 23 Luglio 2019
Angela Merkel

La Merkel svela i temi principali della conferenza sulla sicurezza di Monaco

© REUTERS / Hannibal Hanschke
Mondo
URL abbreviato
231

La lotta al terrorismo e lo sviluppo economico dell'Africa saranno i temi principali della conferenza sulla sicurezza di Monaco. Lo ha dichiarato oggi la cancelliera tedesca Angela Merkel.

"Ci troviamo di fronte a nuove minacce, la cui principale è sicuramente il terrorismo islamista… Ci sono molti argomenti importanti, ma il problema più importante per me è il modo in cui vogliamo cooperare: il multilateralismo, cioè la convinzione che insieme acquisiamo più che lavorando l'uno contro l'altro, è al centro della discussione. Per quanto riguarda la sicurezza, sosterrò fortemente che le strutture della cooperazione multilaterale siano preservate e continuino ad evolversi", ha detto la Merkel.

Per la cancelliera, anche lo sviluppo economico è un argomento importante della conferenza di Monaco, perché "strettamente legato alle questioni della sicurezza". Si tratta di uno sviluppo coerente, tenendo conto dei cambiamenti climatici e della crescita economica, principalmente riferendosi all'Africa.

Malgrado la conferenza sulla sicurezza di Monaco abbiamo avuto origine durante la guerra fredda, ha notato la Merkel, essa continua ad avere valore e rilevanza, dal momento che la discussione di tutte queste importanti questioni è "altrettanto importante".

La conferenza sulla sicurezza di Monaco si terrà nella capitale bavarese dal 15 al 17 febbraio. La portavoce del ministero degli esteri russo, Maria Zakharova, ha fatto sapere che il ministro Sergey Lavrov vi prenderà parte il 15 e 16 febbraio.    

Correlati:

Putin non parteciperà quest'anno alla Conferenza di Monaco sulla Sicurezza
INF, Medvedev: Con decisione Usa peggiora la sicurezza internazionale
Militari russi accusano USA di aver violato più volte negli anni il Trattato INF
Tags:
Conferenza, Sicurezza, Economia, Terrorismo, Angela Merkel
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik