22:18 21 Aprile 2019
Bandiera del Canada

Canada, 40 anni all’uomo che uccise sei persone in una moschea di Quebec City

CC BY 2.0 / Scazon / Flag of Canada
Mondo
URL abbreviato
121

La Corte suprema del Quebec ha condannato a 40 anni di reclusione il 29enne canadese Alexandre Bissonette per l’omicidio di 6 persone in una moschea di Quebec City nel 2017. Lo riporta oggi il Globe and Mail.

La pubblicazione afferma che le autorità avevano raccomandato ai pm che a Bissonette fosse inflitta una condanna coerente con il crimine commesso, il che avrebbe significato l'ergastolo. Tuttavia il giudice Francois Huot ha deciso che una pena superiore ai 50 anni sarebbe stata una punizione crudele e atipica.

Bissonette ha aperto il fuoco nella moschea di Quebec City durante la preghiera della sera del 30 gennaio 2017, quando nell'edificio si trovavano un centinaio di persone. Il bilancio fu di sei morti e diciotto feriti. Bissonette si è costituito alla polizia a marzo dello stesso anno. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha definito l'attentato un "atto di violenza insensato" e un "attacco terroristico contro i musulmani".    

Correlati:

Simonyan spiega perché Canada non ha accreditato RIA Novosti e Sputnik
Venezuela, Trudeau: da Canada 53 mln di dollari in aiuti umanitari
Il Canada non ammette Sputnik e RIA Novosti al vertice del gruppo Lima a Ottawa
Tags:
Moschea, Omicidio, Condanna, Canada
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik