Widgets Magazine
20:30 21 Ottobre 2019
Luigi Di Maio

Di Maio: il futuro dell'Europa è legato alle idee dei "gilet gialli"

© Foto : fornita da Sergey Startsev
Mondo
URL abbreviato
4100
Seguici su

Il vice premier e ministro dello sviluppo economico, del lavoro e delle politiche sociali italiano Luigi Di Maio ritiene che il futuro dell'Europa sia associato alle idee dei gilet gialli e quindi aveva bisogno di incontrarli. Lo afferma nella sua lettera pubblicata dal quotidiano Le Monde.

"Ho voluto incontrare esponenti dei gilet gialli perché credo che il futuro della politica europea non sia più nei partiti di destra e di sinistra, sopratutto diffidando da quei partiti di destra e di sinistra in Europa che dicono di essere "nuovi" ma hanno una tradizione in alcuni casi addirittura famigliare. In Italia guardiamo con molta attenzione e rispetto a quello che sta succedendo in Francia e cerchiamo come governo italiano di prendere ogni giorno iniziative volte a ricostituire i diritti dei cittadini, invertendo la rotta rispetto al passato che basava l'azione politica sul togliere diritti e possibilità economiche ai più deboli per darli ai grandi potentati economici. Questo perché vogliamo che la qualità della vita sia migliore per i cittadini. Riteniamo, infatti, che dove c'è equilibrio, i conflitti possano diminuire".

Di Maio ha anche sottolineato che "il governo italiano considera la Francia un paese amico" con una tradizione democratica millenaria.

"Come ministro dello sviluppo economico, del lavoro e delle politiche sociali, ho sempre considerato la Francia e il suo sistema di sicurezza sociale come una stella polare europea dei diritti sociali. Non mi sorprende che i francesi dimostrino una notevole insoddisfazione per la violazione di alcuni di questi diritti". Come spiegato dal ministro, questo vale non solo per le attuali autorità francesi, ma anche per l'ex presidente François Hollande. Secondo il ministro italiano, anche proposte dell'ex presidente francese sulla riforma del lavoro hanno scatenato le proteste.

Il politico ha aggiunto che l'Italia non considera il popolo francese "come un nemico". "Politiche e differenze ideologiche tra i governi di Francia e Italia non dovrebbero influenzare gli storici rapporti di amicizia tra i due popoli e paesi", ha sottolineato.

"Come rappresentante del governo del paese voglio confermare la volontà del nostro esecutivo di collaborare sulle questioni che contano di più per noi come di uno dei paesi fondatori dell'Unione Europea", ha concluso Di Maio.

Correlati:

Italia-Francia, Tajani: Di Maio fa patti con chi tira molotov
Italia-Francia, Di Maio: Il popolo francese è nostro amico
Di Maio: chi ha scommesso su caduta del governo ha sempre perso
Tags:
gilet gialli, Media, Guerra mediatica, lettera, Luigi Di Maio, Italia, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik