06:11 20 Febbraio 2019
Bandiera italiana

Italia trasferisce in Russia un accusato di appropriazione indebita

© Fotolia / Claudio Divizia
Mondo
URL abbreviato
1110

L'Italia venerdì ha trasferito in Russia un cittadino russo, accusato di appropriazione indebita di terreni nella periferia di Mosca per una somma di oltre mezzo miliardo di rubli, riferisce il pubblico ministero.

Ieri il portavoce del Procuratore generale russo Alexander Kurennoy ha riferito che i pubblici ministeri hanno ottenuto il rilascio del cittadino che si trovava all'estero, Elia Sherman. Come si ritiene di conseguenza, nel 2010 Sherman e altri individui, in modo fraudolento, hanno acquistato due appezzamenti di terreno, di una superficie di 174 488 metri quadrati, che si trovavano nella proprietà federale. La somma totale superava 568 milioni di rubli.

"Oggi, 8 febbraio 2019, in accordo con la parte italiana, ha avuto luogo il trasferimento di un cittadino russo", si legge nel messaggio delle autorità di vigilanza competenti.

Secondo le autorità, Sherman viene trasferito in Russia dal servizio penitenziario federale e Interpol del Ministero degli affari interni della Russia. L'indagine del procedimento penale viene condotta dal tribunale della regione di Mosca.

Correlati:

Italia-Francia, Mattarella: preservare amicizia con Paesi alleati
Italia-Francia, Di Maio: Il popolo francese è nostro amico
Italia ferma riconoscimento di Guaidò per proteggere la comunità italiana nel Venezuela
Tags:
furto, arresti, arresti, tribunale, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik