09:51 23 Aprile 2019
Il Ministero della Difesa della Russia

Militari russi accusano USA di aver violato più volte negli anni il Trattato INF

© Sputnik . Natalia Seliverstova
Mondo
URL abbreviato
3242

Non è il primo anno che gli Stati Uniti hanno violato le disposizioni del Trattato INF e sostanzialmente hanno creato le condizioni per produrre i missili vietati dall'accordo, ha affermato il portavoce del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov.

"Vogliamo sottolineare che gli Stati Uniti stanno promuovendo una vera e propria violazione delle disposizioni del Trattato INF ed hanno effettivamente creato le condizioni per la produzione dei missili proibiti da questo accordo", ha dichiarato il rappresentante del dicastero militare russo.

Secondo Konashenkov, partendo da questi presupposti, il ministero della Difesa russo propone alla parte americana di intraprendere le misure necessarie per riprendere la stretta osservanza del trattato INF prima della cessazione del documento distruggendo: i lanciamissili universali Mk-41 progettati per il lancio dei missili da crociera Tomahawk; i missili-target simili per caratteristiche ai missili balistici terrestri a medio e corto raggio; la i droni, che rientrano per caratteristiche sotto la definizione di "missile da crociera terrestre" prevista dal trattato.

Il rappresentante del ministero della Difesa russo ha inoltre sostenuto che gli Stati Uniti non hanno intrapreso le azioni necessarie per eliminare le violazioni degli obblighi del Trattato INF.

"Nonostante l'apertura del ministero della Difesa russo ad un dialogo sostanziale sulle questioni relative all'adempimento delle parti dei loro obblighi ai sensi del Trattato INF, gli Stati Uniti non hanno fornito alcuna prova a dimostrazione della loro posizione annunciata. Allo stesso tempo gli Stati Uniti non hanno intrapreso le azioni necessarie per eliminare le proprie violazioni degli obblighi previsti dal documento", ha affermato.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik