Widgets Magazine
10:26 26 Agosto 2019
una coppia innamorata

Il sesso è una cura contro la demenza senile

© Depositphotos / AllaSerebrina
Mondo
URL abbreviato
162

I ricercatori dell'università britannica di Coventry hanno scoperto che far sesso frequentemente in età avanzata ha un effetto positivo sulle capacità cognitive di una persona e contribuisce a prevenire la demenza senile.

Per l'esperimento i ricercatori hanno selezionato 73 volontari di età compresa tra 50 ed 83 anni, di cui 45 donne e 28 uomini. I volontari hanno compilato questionari, in cui hanno indicato il numero di volte che erano soliti fare sesso al mese ed hanno risposto a domande sullo stato di salute.

"L'esperimento ha dimostrato che 37 partecipanti all'esperimento fanno sesso una volta alla settimana, 26 una volta al mese e 10 non hanno rapporti sessuali. Ai volontari dell'esperimento è stato inoltre chiesto di risolvere equazioni matematiche. Le persone che hanno rapporti sessuali ogni settimana hanno affrontato il compito con una velocità del 2% più rapida rispetto al secondo gruppo di partecipanti e del 4% rispetto al terzo gruppo".

In precedenza, gli scienziati australiani dell'università di Wollongong erano giunti a conclusioni simili. Hanno scoperto che la memoria delle persone anziane sessualmente più attive è molto più sviluppata rispetto ai coetanei non sono inclini al sesso. Per fare questa conclusione sono stati analizzati i dati sulla vita intima di oltre 6mila persone di età pari o superiore a 50 anni.

Inoltre i ricercatori dell'università della Pennsylvania avevano scoperto che il sesso non solo migliora l'umore e allevia lo stress, ma ha anche un effetto positivo su diverse funzioni metaboliche.

Correlati:

Papa Francesco: il sesso è "dono di Dio" e l'educazione sessuale è importante
Nigeria: uomo muore durante gara di sesso
Tags:
Salute, Medicina, Scienza e Tecnica, Società, sesso
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik