08:35 26 Giugno 2019
Yergaki range in the West Sayany mountain range, southern Siberia. (File)

Identificata nuova minaccia per la Siberia

© Sputnik . V. Griaznov
Mondo
URL abbreviato
112

Gli scienziati dell'Università di Washington (USA) sono giunti alla conclusione che le prime piogge primaverili intensificano l'erosione del permafrost, che si trova in Siberia, e contribuiscono al rilascio di grandi quantità di metano, un gas serra che aumenta il riscaldamento globale. Questo è riportato in un comunicato stampa su Phys.org.

I ricercatori hanno studiato i processi di fusione del permafrost nelle zone umide ghiacciate del cryolithozone, situato a circa 32 chilometri dalla città di Fairbanks (Alaska), dal 2014 al 2016. Gli specialisti hanno monitorato le emissioni di metano in ed intorno a paludi, tassi di crescita delle cyperaceae e cambiamenti nella temperatura del suolo a 16 diverse profondità.

Nel 2016 scienziati hanno osservato che la temperatura terreno ai margini della zona permafrost aumentato di 20 giorni prima del solito, e le emissioni totali di metano sono aumentate del 30 per cento rispetto agli anni precedenti. L'ammontare delle precipitazioni è stato superiore alla media, come nel 2014. La principale differenza tra il 2016 e il 2014 è stata che le piogge primaverili sono iniziate prima. Poiché l'aria è più calda del terreno all'inizio della primavera, le precipitazioni riscaldano il terreno. Il terreno diventa rapidamente saturo di umidità, il cui eccesso fluisce nelle paludi congelate e alza la loro temperatura.

Il terreno caldo e paludoso, a sua volta, accelera il metabolismo dei microbi che, a causa della carenza di ossigeno, iniziano a ossidare la materia organica disponibile, liberando metano. Il riscaldamento del terreno è confermato dal fatto che più cyperaceae crescono intorno alle paludi. Queste piante forniscono anche materia organica ai microrganismi e facilitano il rilascio di metano attraverso gli steli.

Con un aumento della temperatura media della Terra dovuto alle emissioni antropogeniche, le precipitazioni primaverili nelle latitudini settentrionali svaniranno prima. Ovunque ci sia il permafrost, inclusa la Siberia, aumenterà la velocità di scioglimento dei terreni ghiacciati e la quantità di metano rilasciato. Inoltre, la distruzione della zona di permafrost potrebbe portare alla distruzione di edifici e infrastrutture su di esso costruiti.

Correlati:

I Giapponesi coltivano pomodori nel permafrost in Russia
In Siberia i turisti potranno estrarre l'oro del fiume Kolyma
Dalla Siberia il freddo, dall'Italia il design
La festa in spiaggia a -12° in Siberia
Tags:
Cambiamenti climatici, permafrost, clima, Cambiamenti climatici, Siberia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik