16:42 20 Febbraio 2019
La sonda Insight su Marte

Specialisti NASA perdono contatto con i nanosatelliti marziani

© NASA. NASA/JPL-Caltech
Mondo
URL abbreviato
112

Un paio di sonde MarCO,lanciate nello spazio insieme al modulo di atterraggio InSight hanno smesso di comunicare con la Terra, il che potrebbe essere causato da problemi tecnici a bordo. Questo è segnalato dal Jet Propulsion Laboratory della NASA.

"Il compito principale della nostra missione è sempre stato semplice: volevamo sapere fino a che punto possiamo arrivare usando i sistemi satellitari miniaturizzati. Abbiamo stabilito il primo record di questo tipo. I futuri nano satelliti CubeSat potrebbero andare anche oltre", ha detto Andy Klesh, Capo missione MarCo alla NASA.

Due nano satelliti CubeSat, che la NASA ha soprannominato Mars Cube One (MarCO-1), sono stati lanciati nello spazio interplanetario all'inizio di maggio a bordo dello stesso razzo Atlas V, che ha lanciato la stazione automatizzata InSight su Marte.

Questi nano satelliti sono stati creati dalla NASA per assolvere a un compito semplice, ma molto interessante: hanno aiutato i tecnici delle agenzie spaziali a mantenere le comunicazioni InSight con la Terra durante l'atterraggio su Marte e hanno permesso agli spettatori di vedere questo processo dal vivo.

Nonostante i timori degli scienziati, le sonde hanno raggiunto Marte con successo e hanno brillantemente affrontato il compito. Si sono mantenuti in contatto anche durante le fasi della procedura di atterraggio quando il collegamento con la Terra si sarebbe dovuto interrompere, grazie al quale sono stati in grado di trasferire diverse fotografie di Marte scattate dalle telecamere Insight durante l'atterraggio, ancor prima che si "svegliasse" e stabilisse il collegamento con la Terra.

L'esecuzione di tutti queste prodezze richiedeva uno speciale sacrificio da parte di MarCO-1: i nanosatelliti non sono entrati in un'orbita stabile attorno a Marte, ma l'hanno superata. Nonostante il completamento della loro missione, gli scienziati avevano pianificato di utilizzare i dispositivi per uno studio dettagliato dello spazio tra Marte e Giove e per altri scopi.

Questi sogni degli esperti della NASA, a quanto pare, non si sono avverati. Entrambi i dispositivi, denominati WALL-E ed EVE in onore dei robot del cartone animato Disney, quasi simultaneamente si sono zittiti alla vigilia del nuovo anno e non sono stati contattati per più di un mese. Il primo in quel momento si trovava a una distanza di un milione di chilometri da Marte, il secondo è riuscito ad allontanarsi dal pianeta di due milioni.

Correlati:

Trump offrì alla NASA finanziamento illimitato per la conquista di Marte
Rogozin: la NASA ha chiesto alla Roscosmos di creare una versione lunare della Soyuz
Il robot-verme della NASA è pronto a conquistare l'Antartide
Tags:
Spazio, Satellite, spazio, Esplorazione dello spazio, NASA, Terra
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik