00:35 22 Novembre 2019
Huawei

Danimarca, espulsi due dipendenti di Huawei per permessi di lavoro irregolari

© East News / Imaginechina
Mondo
URL abbreviato
1011
Seguici su

Due dipendenti della Huawei Technologies sono stati espulsi perché in possesso di permessi di lavoro non regolari. Lo riferisce oggi Bloomberg.

Giovedì scorso la polizia danese ha condotto un controllo presso gli uffici dell'azienda cinese a Copenaghen. Quattro persone sono state accusate di violazione delle leggi danesi in materia di permessi di soggiorno e di lavoro. Più tardi, le accuse contro due di loro sono state lasciate cadere.

Si è trattato di una indagine standard, che le autorità conducono regolarmente presso quelle aziende con un gran numero di dipendenti stranieri. Non vi è alcuna prova che le misure delle autorità danesi nei confronti dei dipendenti di Huawei possano essere collegate allo spionaggio. Neppure la cittadinanza dei dipendenti non è stata specificata.

In precedenza, il Wall Street Journal ha riferito che l'amministrazione Trump ha esortato i fornitori di servizi wireless e internet negli Stati Uniti e nei paesi alleati ad abbandonare le apparecchiature Huawei, sospettata di spionaggio. Gli Stati Uniti sono preoccupati, in particolare, della sicurezza delle basi militari statunitensi in Germania, Italia e Giappone, i cui fornitori fanno ampio uso dei prodotti Huawei.

La Huawei è stata fondata nel 1987 in Cina, e i suoi prodotti e servizi sono disponibili in oltre 170 paesi.    

Correlati:

Pechino preoccupata per l'arresto di un cittadino cinese in Polonia per spionaggio
Americano arrestato in Russia per spionaggio risulta avere cittadinanza britannica
È stato arrestato a Mosca l'americano accusato di spionaggio
Tags:
espulsione, Huawei, Danimarca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik