17:43 22 Maggio 2019
Martello giustizia

Francia, tribunale dice no a sindaco che aveva portato più donne che uomini in municipio

© Sputnik . Andrei Starostin
Mondo
URL abbreviato
114

In Francia i consiglieri del comune di Sarcelles si sono rivolti ai giudici per la maggiore presenza di donne nell'amministrazione del sindaco. Come spiegato dal giornale Liberation, 8 dei 14 assessori erano donne.

Secondo il giornale, il tribunale ha accolto il ricorso ed ha stabilito di sostituire una delle donne dell'amministrazione comunale con un uomo per soddisfare il requisito della parità di genere.

Alcuni consiglieri comunali del municipio di Sarcelles del dipartimento della Valle dell'Oise hanno "strane idee sulle priorità politiche", afferma Libération. Così per i consiglieri dell'opposizione di centrodestra è sembrato "giusto" rivolgersi al tribunale con una denuncia per il mancato rispetto delle "norme sulla parità di genere" nell'amministrazione comunale: 8 assessori su 14 scelti dal primo cittadino erano donne, mentre gli uomini erano solo 6.

Secondo il giornale, i giudici hanno ricordato al sindaco che nei comuni con più di mille abitanti, il principio di parità obbliga a nominare in numero uguale gli amministratori in rappresentanza di entrambi i sessi", pertanto l'amministrazione comunale si è sciolta ed entro 15 giorni deve essere presentata una nuova squadra rispettando la parità di genere.

Il sindaco del comune Patrick Haddad ha confermato che avrebbe nominato la nuova amministrazione secondo i requisiti della legge: durante la prossima riunione del consiglio comunale, sostituirà una delle donne dell'amministrazione con un uomo. Allo stesso tempo il primo cittadino ha osservato con ironia: "È interessante sapere cosa dirà Marlene Schiappa (segretario di Stato francese per le pari opportunità tra donne e uomini — ndr) riguardo al fatto che un consigliere del partito di cui appartiene è andato in tribunale e sfruttando la legge sulla parità di genere pensata per espandere la presenza delle donne in politica alla fine ha costretto una donna a dimettersi".

La risposta di Marlene Schiappa non si è fatta attendere.

"Solo il 16% dei sindaci in Francia sono donne. Dobbiamo lottare per più donne in politica, non usare la legge sulla parità per escluderle!", ha twittato la rappresentante del governo.

Tuttavia, i consiglieri dell'opposizione al comune di Sarcelles hanno difeso la correttezza della loro decisione, ha riferito il giornale. "La legge è legge", ha detto uno dei promotori della causa.

"Se ci fossero stati più uomini che donne nell'amministrazione, avremmo fatto lo stesso. La parità dovrebbe avere lo stesso significato per tutti, non dovrebbe esserci differenza", insiste il consigliere, osservando che questo non impedisce di lottare per i diritti delle donne dove è importante."

Tags:
politica interna, Donna, Società, Legge, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik