10:05 19 Febbraio 2019
Sede dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE)

L'Italia blocca riconoscimento formale dell'EU di Guaidò come presidente provvisorio

© Foto: PACE official website
Mondo
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (161)
19692

L'Italia è l'unico paese che ha votato contro il riconoscimento del sedicente presidente venezuelano Juan Guaidò, in questo modo ha bloccato una decisione relativa alla riunione dei ministri degli Esteri dei paesi dell'UE a Bucarest. Lo riferisce l'agenzia ANSA citando le sue fonti diplomatiche europee.

Con la proposta di riconoscimento di Guaidò come "presidente provvisorio" fino a nuove elezioni si è esposta la Svezia. Tuttavia, in assenza di unanimità, secondo le regole dell'UE, la proposta non è passata.

Alla fine, in un incontro a Bucarest dei ministri degli esteri dei paesi dell'UE non è stata condivisa la decisione di riconoscere il leader dell'opposizione venezuelana come presidente provvisorio, specificando che questo passo rientra nel diritto di ciascuno dei 28 paesi dell'UE singolarmente. In questo caso, è stato creato un gruppo di contatto per il Venezuela, in questo gruppo c'è l'Italia.

La  maggior parte dei rappresentanti dell'Italia, composti da partiti della Lega e Movimento 5 stelle, non hanno una posizione unitaria sulla situazione nel paese latinoamericano. Così, il "movimento" ritiene il riconoscimento di Guaidò, anche formale, una violazione del principio di non ingerenza negli affari interni di un altro Paese. Mentre nell'ultimo comunicato ufficiale, il primo ministro Giuseppe Conte parla della necessità di nuove elezioni presidenziali e il mancato riconoscimento dei risultati del voto di maggio, a seguito del quale, Nicolas Maduro, è stato rieletto per un nuovo mandato. Maduro è chiamato "despota e tiranno, il cui tempo è scaduto".

Tema:
La crisi politica in Venezuela (161)

Correlati:

Venezuela, Pompeo chiede vertice dei ministri degli Esteri della regione
I ministri degli Esteri di Russia, Turchia e Iran in riunione a Ginevra per la Siria
Pompeo ai ministri degli Esteri della NATO ricorda gli impegni per le spese della Difesa
Tags:
riconoscimento, elezioni, Situazione in Venezuela, consiglio dell'Ue, Europa
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik