Widgets Magazine
11:10 14 Ottobre 2019
Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov

Cremlino: la Russia non ha nulla a che fare con la vendita dell'oro venezuelano

© Sputnik . Sergey Guneev
Mondo
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (429)
0 121
Seguici su

La Russia non ha alcuna relazione con la vendita dell'oro venezuelano, ma ritiene che eventuali operazioni con esso rientrino nel diritto sovrano del Venezuela, ha detto il portavoce del presidente Dmitry Peskov.

"Non sono a conoscenza di alcuna trattativa a riguardo, non ho alcuna informazione. In ogni caso, è una decisione sovrana, un diritto sovrano. Non c'è nulla da commentare, è un affare interno del Venezuela", ha detto Peskov, rispondendo a una domanda dei giornalisti riguardo i negoziati con la Russia per l'acquisto e vendita di oro venezuelano.

Peskov ha inoltre chiarito che la Russia non partecipa alle operazioni.

"No. Né il Cremlino né il governo hanno nulla a che fare con questo. Non ho alcuna informazione riguardo qualcuno qui, che ha a che fare con questo" ha detto.

Per la crisi politica in Venezuela, dove il presidente dell'assemblea nazionale Juan Guaidò il 23 gennaio si è dichiarato "capo di stato", molti media  hanno cominciato a scrivere articoli che riportavano dati sulle riserve auree del paese. La banca di Russia giovedì ha già negato che nei suoi depositi c'erano circa 30 tonnellate di oro, di proprietà del Venezuela, che poi presumibilmente, in qualche modo, sono finite a Dubai, mentre i soldi della vendita sono stati consegnati a Caracas.

Tema:
La crisi politica in Venezuela (429)

Correlati:

Peskov: "la Russia non interviene negli affari interni della Francia"
Peskov esclude il trasferimento automatico delle isole Curili al Giappone
Peskov ha riferito dei tempi da concordare per la visita di Putin in Italia
Tags:
oro, vendita, Situazione in Venezuela, banca, Dmitry Peskov, Venezuela, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik