09:10 21 Novembre 2019
Asteroid

Un asteroide potrebbe scontrarsi con la Terra

CC0 / UKT2
Mondo
URL abbreviato
133
Seguici su

L'asteroide Apophis nel 2068 potrebbe scontrarsi con la Terra: questa la previsione degli scienziati della cattedra di meccanica celeste presso l'Università statale di San Pietroburgo. Questa teoria è presentata in una relazione redatta per le Conferenze accademiche di cosmonautica dedicate a Korolev che si terranno a fine gennaio.

Secondo i ricercatori, il 13 aprile 2029 l'asteroide si avvicinerà pericolosamente alla Terra a una distanza di 38.000 km, cioè 10 volte meno della distanza fra la Terra e la Luna.

"Questo avvicinamento provoca una dispersione sensibile delle traiettorie: fra quelle possibili ve n'è una che prevede un avvicinamento importante nel 2051. I relativi effetti di risonanza prevedono una moltitudine (nell'ordine di centinaia) di possibili collisioni di Apophis con la Terra: la più pericolosa è quella del 2068", si legge nella relazione.

Inoltre, nel 2044 l'asteroide si avvicinerà al nostro pianeta fino a raggiungere 16 milioni di km, nel 2051 760.000 e nel 2060 5 milioni. Anche gli scienziati della NASA hanno messo in guarda riguardo alla possibile collisione di Apophis con la Terra.

Secondo i calcoli degli esperti del Jet Propulsion Laboratory, dell'Università delle Hawaii e dell'Università di Pisa, la probabilità di una collisione nel 2068 non è più di 2,3 su un milione.

L'asteroide Apophis del diametro di 325 metri è stato scoperto nel 2004 e così chiamato in onore del dio egizio del male e della distruzione. La sua scoperta scatenò agitazione: le stime evidenziarono una probabilità del 2,7% di una collisione con la Terra nel 2029. Poi gli scienziati esclusero questa minaccia poiché calcolarono che il 13 aprile 2029 l'asteroide si troverà a 37600 km dalla Terra.

Tuttavia, in seguito Apophis potrebbe cambiare la sua orbita in modo da scontrarsi con la Terra una volta tornato nelle sue vicinanze. Nel momento dell'avvicinamento nel 2029 l'asteroide dovrebbe attraversare una sorta di "buco della serratura", cioè una stretta striscia di spazio. Prima si riteneva che questo avrebbe potuto portare a una sua collisione con la Terra nel 2036. In seguito, però, gli scienziati della NASA hanno stabilito che questo rischio è praticamente da escludere poiché le probabilità di questo scontro erano meno di una su un milione. 

Correlati:

Iran pianifica di lanciare nello spazio un altro satellite
Voci dallo spazio: i russi alla ricerca dei “segnali degli extraterrestri”
Global Times: le grandi potenze dirette verso l’esplorazione economica dello spazio
Tags:
Ricerca, Spazio, asteroide, Italia, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik