17:32 22 Maggio 2019
Toronto

Giardiniere canadese confessa l’omicidio di otto persone

© Sputnik . Denis Bolotsky
Mondo
URL abbreviato
0 13

Il giardiniere di Toronto Bruce McArthur ha confessato di aver ucciso otto persone durante un processo, riferisce la pubblicazione canadese Globe and Mail.

Tutte le vittime vivevano nell'area urbana di Gay Village, una comunità locale di uomini gay. Le uccisioni sono avvenute dal 2010 al 2017. La prima vittima del McArthur, 67 anni, era un suo ex conoscente, poi due immigrati dall'Afghanistan, due profughi dello Sri Lanka, un nativo dell'Iran, un nativo della Turchia, e un senzatetto canadese.

McArthur fu arrestato all'inizio del 2018, quando nel suo appartamento fu trovato un giovane legato a un letto. Secondo la polizia, il lavoro di un giardiniere ha permesso al killer di nascondere i resti delle vittime nel giardino di uno dei suoi clienti.

Le udienze sulla condanna inizieranno la prossima settimana e saranno tradotte in farsi e tamil in modo che i parenti delle vittime possano capirle. Per ogni omicidio, l'imputato rischia un ergastolo senza condizionale non prima di 25 anni.

Il sindaco di Toronto John Tory ha definito l'assassino il "mostro che cacciava nella nostra città" e ha espresso la speranza che non venga mai più rilasciato.

Correlati:

Iraq: assassino del diplomatico russo condannato a morte
Italiano ucciso in Alaska. Preso assassino
USA: al clown-killer con guanto di Freddy Krueger 42 anni di carcere
Tags:
omicidio, assassino, omicidi, Canada
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik