Widgets Magazine
17:35 21 Agosto 2019
Il premier del Giappone Shinzo Abe

Abe ha parlato della condizione per la creazione di basi americane alle Curili

© REUTERS / Toru Hanai
Mondo
URL abbreviato
23142

In caso di trasferimento di parte delle isole Curili del sud al Giappone, il posizionamento su di esse di basi militari statunitensi sarà possibile solo con il consenso di Tokyo, ha detto il primo ministro Giapponese Shinzo Abe.

"Anche se secondo il Trattato di sicurezza tra gli Stati Uniti e il Giappone, gli Stati Uniti hanno il diritto di utilizzare la terra e capacità del Giappone, il governo giapponese deve dare il proprio consenso a dove esattamente saranno collocate le basi" ha detto Abe citato dall'agenzia Kyodo.

Allo stesso tempo, come sottolinea l'agenzia, la prima discussione sull'argomento ha riguardato Mosca. Abe ha detto che i commenti "potrebbero influenzare negativamente il progresso dei negoziati".

In precedenza, i media giapponesi hanno riferito che Abe ha promesso a Putin di non mettere le basi americane nelle isole in caso di trasferimento. All'inizio di gennaio, il comandante delle forze americane in Giappone, il tenente generale Jerry Martinez, ha sottolineato che gli USA non hanno intenzione di dispiegare forze in queste isole.

Correlati:

Giappone, Abe intende portare a termine ai negoziati con la Russia sulle isole Curili
Giappone, Abe: la questione delle Curili va risolta rispettando il volere degli abitanti
Abe intende promuovere negoziati per trattato di pace con la Russia
Tags:
Isole Curili, Dispute territoriali, Shinzo Abe, Giappone
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik