Widgets Magazine
01:28 23 Luglio 2019
Analisi del sangue

Analisi del sangue senza ago e senza dolore

© Sputnik . Alexander Kryazhev
Mondo
URL abbreviato
1110

A Troitsk, cittadina nei pressi di Mosca, sede di alcuni istituti di ricerca, è stata avviata la produzione di un dispositivo medico unico. Permette di fare le analisi del sangue senza causare dolore e impiegare lunghi aghi. Il processo è totalmente sterile e la piccola ferita si rimargina velocemente. Fantascienza?

No, è una vera invenzione russa finanziata dalla Fondazione Skolkovo, dall'Agenzia russa per le iniziative strategiche e dalla Fondazione moscovita per la promozione degli investimenti in piccole imprese del settore tecnico-scientifico.

La "rivoluzione" del congegno sta tutta in un superlaser del tutto sicuro sia per gli occhi sia per le mani. Si avvicina un dito, si preme un pulsante e nello stesso secondo si crea un microcanale grande a sufficienza per prelevare il sangue. La profondità del foro può essere regolata: chiaramente, sarà diversa per un bambino e per un uomo adulto.

Non sarà percepito alcun dolore: il laser agisce in maniera delicata e non richiede occhiali di protezione.

In che modo questa nuova invenzione potrebbe cambiare la medicina? Oggi in tutti gli ospedali e policlinici per l'analisi del sangue prelevato dal dito si utilizzano due tipologie di strumenti. La prima è il comune ago di acciaio inox. Sono relativamente convenienti, ma fanno molto male perché la ferita è molto profonda. Il dolore continua per alcuni giorni: in generale, molto dipende dalla bravura dell'infermiere. Tuttavia, anche l'addetto stesso può rischiare di pungersi smaltendo, ad esempio, aghi usati. Perciò, questi strumenti vengono considerati obsoleti e da tempo molti Paesi li hanno abbandonati.

La seconda tipologia è quella delle lancette pungidito automatiche. Si mette una sorta di ditale al dito, si preme il pulsante collegato alla molla e fuoriesce un ago che nel giro di un secondo si ritira nuovamente. Non è possibile premere una seconda volta il pulsante perché nella struttura del congegno è integrato un meccanismo automatico che evita un utilizzo ripetuto. Queste lancette pungidito sono molto più costose degli aghi normali. Inoltre, in Russia non si producono: a un ospedale una lancetta costa in media tra gli 8 e i 12 rubli.

"Questo è proprio un caso di sostituzione efficace dei prodotti importati. Rispetto alle lancette automatiche di produzione estera il costo di un prelievo con il congegno laser è di circa 2 volte inferiore. Siamo intorno ai 5,5-6 rubli", spiega Ekaterina Savchuk, autrice del progetto e direttrice della startup sanitaria NSL. "La creazione del congegno ha richiesto più di 10 anni. La nostra startup è stata creata a partire da un'altra società che produce cristalli laser. Abbiamo già condotto test clinici e ricevuto il certificato di registrazione e la licenza per avviare la produzione. È stato calcolato che il prodotto può essere impiegato per praticare almeno 80.000 prelievi, ovvero circa 5 anni di lavoro ininterrotto. Dopodiché è possibile effettuare interventi di manutenzione che gli permetteranno di funzionare per altri 5 anni".

Quali sono le prospettive di questo prodotto?

"È già pronto un prototipo portatile a batterie di dispositivo laser per i prelievi di sangue. Può essere impiegato, ad esempio, per misurare il tasso di glucosio nel sangue anche a casa. Per i diabetici che devono misurarsi il livello di glucosio più volte al giorno questo congegno potrebbe diventare uno dei dispositivi sanitari più utili".

Correlati:

Gli scienziati hanno scoperto una proteina, che provoca il cancro del sangue
Tags:
dolore, sangue, Analisi, Salute, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik