02:34 20 Maggio 2019
Venezuelan opposition leader and self-proclaimed interim president Juan Guaido accompanied by his wife Fabiana Rosales, speaks to the media after a holy Mass at a local church in Caracas, Venezuela, January 27, 2019

Venezuela, Guaidò: Ordinato trasferimento conti esteri del paese

© REUTERS / Carlos Barria
Mondo
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (387)
9223

Presidente ad interim: investimenti Cina e Russia non al sicuro con ex presidente.

Con Maduro gli investimenti di Cina e Russia in Venezuela non sono al sicuro. Lo ha detto Juan Guaido, che mercoledì scorso si è auto proclamato presidente ad interim del Paese. Secondo il leader dell'opposizione, ci sono alcuni stati tra la Cina, la Russia, la Turchia e gli Stati Uniti che "vogliono vedere il cambiamento di paese lacerato dalla crisi". 

Il dipartimento del Tesoro americano ha annunciato il blocco di tutti i conti e gli asset della Pdvsa e della sua filiale Citgo, negli Usa, e in parallelo Guaidò ha informato da Caracas di aver dato inizio ad una "presa di controllo progressiva ed ordinata" dei beni che lo Stato venezuelano possiede all'estero.

"A partire da questo momento iniziamo progressivamente e in maniera ordinata a prendere il controllo degli interessi della nostra Repubblica all'estero" ha scritto Guaidò via Twitter, pubblicando un documento stampato su carta intestata dell'Assemblea Nazionale. "Per evitare che l'usurpatore (Maduro, ndr) e la sua banda cerchino di raschiare il fondo del barile continuando a rubare soldi ai venezuelani, finanziando delitti a livello internazionale e usando questi soldi per torturare il nostro popolo ho ordinato il trasferimento dei conti correnti della repubblica sotto il controllo dello Stato e delle sue legittime autorità".

 

Tema:
La crisi politica in Venezuela (387)

Correlati:

Juan Guaidò chiede a May e Banca d'Inghilterra di non dare l'oro del Venezuela a Maduro
Venezuela, gli USA esortano l’esercito a schierarsi con l’opposizione
Tags:
Assemblea Nazionale, Nicolas Maduro, Juan Guaidó, Cina, Russia, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik