Widgets Magazine
03:00 26 Agosto 2019
Mostra delle foto vincitrici del Concorso Stenin 2015

Il concorso di fotogiornalismo Stenin ha annunciato la giuria dell'edizione 2019

© Sputnik . Vladimir Astapkovich
Mondo
URL abbreviato
0 10

Ne fanno parte fotografi rinomati e redattori di testate e agenzie fotografiche e di informazione di livello mondiale.

Nel 2019 a valutare le opere saranno James Hill, fotografo britannico del The  New York Times, il secondo quotidiano degli USA per tiratura; Peter Bitzer, capo dell'agenzia fotografica laif, leader del mercato mediatico della Germania nella sfera della fotografia turistica e giornalistica; Alice Gabriner, capo della sezione fotografica del Time News Magazine, una delle riviste settimanali più popolari degli Stati Uniti; il vicedirettore per le uscite dell'agenzia Yonhap News Agency, Cho Bo Hee, l'agenzia di stampa leader nella Corea del Sud; il fotografo colombiano-americano Juan Arredondo, autore della fotostoria sulla difesa dei diritti dell'uomo in America Centrale e Meridionale; Sergey Ilnitsky, fotografo russo che lavora da più di 15 anni all'Agenzia fotogiornalistica europea EPA; Alberto Prina, fondatore e coordinatore del Festival annuale della Fotografia Etica nella città italiana di Lodi.

James Hill, fotografo del The  New York Times: È molto importante ricordare quei fotografi che sono morti durante lo svolgimento della professione in zone di conflitto. Per me questo concorso è una testimonianza benemerita di quanto sia significativo il lavoro di Andrei Stenin.

Peter Bitzer, capo dell'agenzia fotografica laif: Essere un membro della giuria del concorso Stenin è un privilegio e un onore incredibile, perchè il suo obiettivo consiste nel dare tutto il sostegno possibile ai giovani fotogiornalisti durante la loro importantissima attività. Il mondo moderno ha bisogno di fotoreporter di valore!

Alice Gabriner, capo della sezione fotografica del TIME: Noi viviamo in un'epoca in cui milioni di fotografi producono opere e le diffondono ogni giorno; in queste condizioni diventa ancora più importante saper riconoscere, individuare, porre la giusta attenzione sulle cose più significative che appaiono nel mondo della fotografia. Attendo con impazienza il momento in cui vedrò come la nuova generazione racconterà le sue storie attraverso il mezzo della fotografia.

Alberto Prina, fondatore e coordinatore del Festival annuale della Fotografia Etica: Essere coinvolto nel concorso intitolato ad Andrei Stenin significa poter dare il proprio contributo al sostegno della comunità dei fotografi. Sono felice di far parte della giuria, un formidabile gruppo di professionisti, e non solo perché è un'opportunità eccellente di imparare dai colleghi qualcosa di nuovo, ma anche perché è un'ottima possibilità di condividere la propria esperienza durante lo svolgimento del lavoro della giuria.  

Cho Bo Hee, vicedirettore per le uscite dell'agenzia Yonhap News Agency: Partecipare a concorsi internazionali di giornalismo fotografico in qualità di membro della giuria è una chance rara e preziosa, quindi ho accettato subito l'invito di "Rossiya Segodnya". Sono convinto che il compito del fotogiornalismo sia di raccontare gli eventi dal luogo in cui avvengono e di conservare queste immagini per la storia. Prendendo parte a questo concorso importante, i giovani giornalisti commemorano Andrei Stenin, e il suo esempio può ispirarli a diventare ancora più coraggiosi e impegnati nel proprio lavoro.

Nel 2019 i concorrenti lotteranno per il podio in cinque categorie. A quelle dello scorso anno, cioè "Notizie principali", "Sport", "Il mio pianeta" e "Ritratto. Un eroe del nostro tempo", se ne è aggiunta una nuova, "Ispirazione". Questa categoria include fotografie singole che raccontano ciò che ha generato un impulso o ha rappresentato una fonte di ispirazione, ad esempio immagini della natura, vividi quadri etnici o di genere, ritratti di bambini o di adulti effettuati con tecniche e stili diversi. Nelle altre categorie i concorrenti possono inviare le loro opere come "Fotografia singola" e "Serie fotografica". L'accettazione dei lavori è prolungata fino al 28 febbraio sul sito stenincontest.com.

La richiesta di partecipazione al Concorso internazionale per giovani fotogiornalisti Andrei Stenin adesso può essere inoltrata anche in lingua cinese. Per coloro che parlano cinese sarà anche possibile accedere nella propria lingua madre alle informazioni sulle principali fasi del concorso, dai termini di consegna dei lavori alla data dell'annuncio della short list e al momento di inizio del voto degli utenti per l'opera migliore, e così via.

Per la quinta edizione del concorso, che si terrà proprio nel 2019, i concorrenti lotteranno per il podio in cinque categorie: ai titoli dello scorso anno, cioè "Notizie principali", "Sport", "Il mio pianeta" e "Ritratto. Un eroe del nostro tempo", se ne aggiunge un nuovo, "Ispirazione". Questa categoria include fotografie singole che raccontino ciò che ha generato un impulso o ha rappresentato una fonte di ispirazione, ad esempio immagini della natura, vividi quadri etnici o di genere, ritratti di bambini o di adulti effettuati con tecniche e stili diversi. Per le altre categorie i concorrenti possono partecipare con le loro opere come "Fotografia singola" e "Serie fotografica".

Il montepremi dell'edizione 2019 è di 100, 75 e 50mila rubli rispettivamente per il primo, secondo e terzo posto in ogni categoria. Il vincitore del titolo più alto del concorso Stenin, il Grand Prix, riceverà 700mila rubli. Non è meno importante, comunque, l'opportunità per i giovani fotogiornalisti di mostrare le proprie opere sulle piattaforme russe e internazionali: la tournée espositiva dei vincitori è ormai parte integrante del concorso e comprende alcune decine di città in Europa, Asia, America Latina, Africa e Medio Oriente.

Sul concorso

Il concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin, organizzato dal gruppo mediatico "Rossiya Segodnya" sotto l'egida della Commissione della Federazione Russa per l'UNESCO, si pone l'obiettivo di sostenere i giovani fotografi e di attirare l'interesse del pubblico sui compiti del moderno giornalismo fotografico. È una piattaforma per i giovani fotografi di talento, sensibili e aperti a tutto ciò che è nuovo, dalla quale dirigono la nostra attenzione sulle persone e sugli eventi vicini a noi.

Nell'edizione 2018 sono entrati a far parte della giuria i rappresentanti delle maggiori agenzie internazionali di informazione, come AFP (Francia), Anadolu Ajansi (Turchia), Notimex (Messico), e anche fotografi veterani e fotoredattori di livello mondiale. Ha presieduto la giuria Ahmet Sel, capo dei servizi fotografici dell'agenzia Anadolu Ajansi (Turchia).

Per l'edizione 2019 i partner mediatici internazionali del concorso sono: l'agenzia di informazione e radio Sputnik, l'agenzia di stampa Askanews, la holding mediatica Independent Media, l'agenzia di stampa Notimex,  l'agenzia di informazione ANA, il canale televisivo e portale RT, lo Shanghai United Media Group (SUMG), il portale Internet del quotidiano China Daily, l'agenzia di stampa PNA, il portale on-line e quotidiano AlYoum AlSabee, il portale Internet The Paper, la rete mediatica Al Mayadeen. In veste di partner mediatici di settore sostengono il concorso: il portale Russian Photo, il portale Photo-study.ru, la Scuola di arti visive, la Photo Academy, il portale di informazione YOung JOurnalists, la rivista Contrastes, la rivista Fotoargenta, il portale Internet All About Photo, la piattaforma partner — festival PhotON.    

Correlati:

Aprono le iscrizioni al concorso internazionale Stenin per giovani fotoreporter
Finale del Concorso Stenin, tra i premiati a Mosca anche l'italiano Andrea Alai
Gli Ultras dell'Albenga vincono il fotoconcorso Andrei Stenin
Tags:
fotografia, Concorso, Concorso Stenin, Andrey Stenin, Messico, Corea del Sud, Gran Bretagna, Germania, Turchia, Italia, Francia, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik